Il Geas Under 18 cade contro Costa in semifinale: la finale sarà tra le lecchesi e Venezia

BATTIPAGLIA, 25 maggio 2018

Le geassine Under 18 non riescono ad imporsi in semifinale contro Costa Masnaga, in una gara fin dalle prime battute tesa e intensa, ma sempre condotta con un piccolo margine dalle lecchesi. Contro Sesto, Costa era riuscita ad imporsi anche nelle due sfide della fase regionale. Alla fine del primo quarto, le rossonere inseguono a sole 2 lunghezze di distanza, ma il solco si allarga nel periodo successivo: all’intervallo Costa è avanti di 8. Le ragazze di coach Lo Storto tentano di rimontare, riuscendo a trovare il canestro con continuità, ma le costamasnaghesi non mollano e mantengono il vantaggio, incrementandolo nell’ultima frazione.

 

Geas – Costa Masnaga 42-56 (11-13; 13-19; 11-12; 7-12). Geas: Ronchi 4, Rapetti, Damato 4, Panzera 19, Pellegrini 2, Grassia 2, Nespoli 3, Mariani, Merisio, Bonadeo 6, Fustinoni 2, Beltrami. All.: Lo Storto.

 

Domani alle 16, le sestesi affronteranno le padrone di casa della Treofan Battipaglia, sconfitte in semifinale dalla Reyer Venezia, nella finale terzo-quarto posto. La finale, alle 18, sarà tra Venezia e Costa, entrambe imbattute nella manifestazione. Le venete tenteranno di ripetersi per il terzo anno consecutivo, dopo i successi delle due passate edizioni.

 

Ecco il commento di coach Lo Storto: “Oggi si è vista grande intensità da parte di entrambe le squadre. Costa sa far valere egregiamente il proprio vantaggio fisico ed è riuscita a prendere il controllo della gara sin dai primi minuti. Rimango molto orgoglioso di quanto fatto dalle ragazze: sono rimaste attaccate alle avversarie, tentando di rimontare. Purtroppo per noi, le lecchesi sono state abili nel mantenersi a distanza: onore a loro, che hanno messo in campo un più alto livello di pallacanestro. Domani sfideremo Battipaglia, squadra con un elevato coefficiente di pericolosità: in particolare, dovremo cercare di contenere le iniziative di Mattera, lunga con esperienza in nazionale. La soddisfazione di essere arrivati tra le prime quattro d’Italia è molto gratificante: proveremo a fare un ultimo sforzo, per guadagnarci la presenza sul podio”.

 

Fabiano Scarani

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi