Il Geas Under 18 è tra le prime quattro squadre d’Italia: domani semifinale contro Costa

BATTIPAGLIA, 24 maggio 2018

Il Geas guadagna il biglietto d’ingresso alle semifinali Under 18 di Battipaglia, dopo la vittoria contro Mirabello (divisione giovanile di Vigarano, club di A1). Sesto è tra le quattro migliori squadre d’Italia, traguardo raggiunto per l’ultima volta nel 2014, quando le rossonere conquistarono lo scudetto Under 19 (da quell’anno sono cambiate le categorie: da anni dispari a pari). I primi 10’ sono equilibrati: alla fine del primo quarto, il Geas conduce di 2. Nel secondo periodo, le sestesi producono il break che spezza la partita, arginando le iniziative offensive delle emiliane e concretizzando molte occasioni nell’altra metà campo. Nella ripresa, le ragazze di coach Lo Storto subiscono un calo di concentrazione: alla fine del terzo quarto, Mirabello è a -9. Nell’ultima frazione, la difesa delle geassine tiene, riuscendo a difendere il bottino che vale il passaggio del turno.

 

Geas – Mirabello 52-41 (14-12; 19-6; 6-12; 13-11). Geas: Ronchi 3, Rapetti, Damato, Panzera 24, Pellegrini 3, Grassia 2, Nespoli 2, Mariani, Merisio 3, Bonadeo 13, Fustinoni 2, Beltrami. All.: Lo Storto.

 

Il Geas torna tra le grandissime d’Italia: l’ultima apparizione in semifinale Under 18 risale al 2014: allora in campo c’erano Barberis e Gambarini, neo-promosse in A1 con la prima squadra, Zandalasini, campionessa WNBA 2017 con le Minnesota Lynx, campionessa d’Italia 2018 a Schio e ora impegnata nuovamente nel campionato americano, e Kacerik, ora in maglia Reyer. Un traguardo che riproietta il Geas, miglior fornitore delle squadre azzurre degli ultimi 10 anni, dove gli compete. E domani alle 16, le ragazze di coach Lo Storto tenteranno di fare un ulteriore passo, nella semifinale contro Costa Masnaga, prima in classifica nella fase regionale del campionato e oggi vincente contro San Martino di Lupari.

 

Ecco il commento di coach Lo Storto: “Sono molto orgoglioso del risultato raggiunto: abbiamo mostrato una buona pallacanestro, chiudendo molto bene la nostra area e impedendo con efficacia i tentativi di contropiede delle avversarie. Domani sfideremo Costa, squadra estremamente fisica, che sa essere molto pericolosa sia correndo in transizione sia tirando dall’arco. Nella fase regionale, abbiamo riscontrato due sconfitte: all’andata di una ventina di punti e al ritorno di 7. Lo scorso anno, il Geas aveva fermato la propria corsa ai quarti di finale: aver fatto un passo in più è già una grandissima soddisfazione. Tenteremo di non far svanire la magia di questi giorni, mettendo tutto ciò che abbiamo”.

 

Fabiano Scarani

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi