Il “Made in Geas” non passa mai di moda: Under 18 sul podio, battuta Battipaglia. Il titolo a Costa Masnaga

BATTIPAGLIA, 26 maggio 2018

Gran finale rossonero nella giornata di chiusura delle finali nazionali Under 18 di Battipaglia: le rossonere battono le padrone di casa della Treofan, dopo aver inseguito per tre quarti e dilagato nel quarto quarto, conquistando un prestigioso terzo posto. Lo scudetto è finito poi a Costa Masnaga che nella finale ha battuto la Reyer, bicampione in carica. Alle neocampionesse, che in semifinale avevano eliminato proprio il Geas, i più sinceri complimenti.

 

Il Geas conclude così il torneo con cinque vittorie e due sconfitte (maturate contro le finaliste). Nella finale terzo-quarto posto le rossonere hanno il merito di tenere alte le motivazioni, ma cominciano un po’ sotto tono, subendo la fisicità delle avversarie: alla fine del primo quarto inseguono a 3 lunghezze di distanza. Il divario si amplia nel secondo periodo, in cui le geassine non riescono ad imporre i propri ritmi. La reazione delle rossonere arriva nella ripresa: nel terzo quarto, equilibrato, le ragazze di coach Lo Storto aumentano l’intensità difensiva e concretizzano un maggior numero di occasioni in attacco. Nell’ultima frazione, le sestesi ricuciono lo strappo e prendono letteralmente il largo, riuscendo ad imporre il proprio gioco in transizione. Straordinario in questa partita, e in tutte le finali, l’apporto di Ilaria Panzera che si conferma una delle individualità più importanti di queste generazioni, rendendo peraltro due anni nella categoria.

 

Geas – Battipaglia 61-47 (9-12; 10-14; 16-14; 26-7). Geas: Ronchi, Rapetti, Damato 4, Panzera 23, Pellegrini, Grassia 2, Nespoli 3, Mariani 10, Merisio, Bonadeo 11, Fustinoni 2, Beltrami 6. All.: Lo Storto.

 

Il Geas ottiene il miglior piazzamento degli ultimi quattro anni: dallo scudetto Under 19 del 2014, le geassine non avevano più superato la fase dei quarti di finale. Un risultato che riporta il vivaio Geas, la società che ha vinto il maggior numero di scudetti giovanili nella storia, tra i più in vista, proprio nell’anno del 40.o anniversario della storica coppa dei Campioni del 1978 e della promozione in A1, cui peraltro hanno contribuito diverse ragazze protagoniste a Battipaglia.

 

Ecco il commento di coach Lo Storto: “Contro Battipaglia, non siamo riusciti ad esprimere la nostra pallacanestro per 30’. Nel quarto quarto, abbiamo alzato nettamente il livello di gioco e siamo riusciti a fare un gran parziale. Sono estremamente soddisfatto del risultato raggiunto e del lavoro svolto dalle ragazze lungo tutta la stagione. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo mostrato sul campo: le ragazze si sono dimostrate un gruppo splendido, all’interno di un gloriosissimo club”.

 

Diamo appuntamento ai tifosi del Geas per il 2 giugno, giorno d’apertura delle finali nazionali Under 16 Elite, che si terranno a Costa Masnaga fino al 9 giugno. Le seguiremo assiduamente, come sempre.

 

Fabiano Scarani

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi