L’Allianz Geas convince a Lucca, dove non aveva mai vinto

Sesto prende il largo nel primo quarto, poi è brava a mantenere la distanza. Buonissime percentuali per le rossonere. Zanotti: “Bene, sono contenta, ma ora pensiamo già alla prossima”.

LUCCA, 7 ottobre 2020

Nella seconda giornata di campionato, l’Allianz Geas convince nella trasferta contro Lucca e ottiene il primo successo stagionale. Su un campo che non aveva mai portato buoni risultati al Geas, in nessuna uscita. Le ragazze di coach Zanotti prendono il largo con uno sforzo collettivo e percentuali da urlo (10/11 da due, 2/2 da tre, 5/6 ai liberi) nel primo quarto, arrivando fino a +22. Meccanismi d’attacco meno oliati per il Basket Le Mura, che, ancora in attesa della terza giocatrice straniera, fatica maggiormente in fase realizzativa. Nel secondo periodo, dopo aver toccato il massimo +25, il Geas concede qualcosa di troppo da distanza ravvicinata alle avversarie, che accorciano fino al -15. Nella ripresa, nonostante i tentativi di riavvicinamento delle padrone di casa, Sesto mantiene la distanza, riuscendo ad allungare nuovamente nell’ultimo minuto prima della sirena finale. Buona prova collettiva per le rossonere, che mettono determinazione su entrambe le metà campo e recuperano rapidamente lucidità nei pochi momenti di disattenzione.

Nei primi 4’ della prima frazione la gara procede in equilibrio: da un lato segna Graves (4 punti) e dall’altra Miccoli (5). Poi il Geas riesce a sfruttare le occasioni concesse dalla difesa toscana e scava un 12-0 in 1’45’’ firmato da Crudo (7), ancora Graves (3) e Verona (2) che vale il +11. Tunstull fa respirare le sue con un canestro da sotto ma presto l’attacco dell’Allianz torna a ferire senza sbagliare macinando un altro 12-0 in 3’ (con Graves, Gwathmey, Oroszova e Crudo): 29-7 per le ospiti. Nell’ultimo minuto per le lucchesi, a secco di punti da più di 4’, conclude Pastrello, mentre per le sestesi va a segno Verona. L’inizio del secondo tempino è caratterizzato da errori da entrambi i lati del campo, prima che Verona metta la tripla del +25, massimo vantaggio delle lombarde. Con colpi dall’interno del pitturato, Lucca tiene il contatto; poi, lentamente, con un 9-1 (di Tunstull, 9 punti nel quarto, e Russo) prodotto in 3’20’’ arginando l’energia offensiva delle rossonere, si avvicina fino al -15. Nei frangenti precedenti alla pausa lunga da una parte segnano Russo e Spreafico e dall’altra Graves e Oroszova (45-30 all’intervallo).

Nella ripresa le ragazze di coach Iurlaro riprendono fiducia e con Tunstull e Spreafico arrivano a -11, ma Gwathmey, Oroszova e Verona non hanno difficoltà a trovare il bersaglio dalla media e dalla lunga distanza. Con 2’30’’ da giocare Crudo porta a termine un gioco da tre punti che vale il ritrovato +18. Pochi secondi dopo, in seguito a un 1/2 di Smorto, Gwathmey firma il +19 dall’angolo. Spreafico si carica sulle spalle le sue e mette due bombe pesantissime, ma nell’altra metà campo le toscane non riescono ad opporsi all’energia e alla precisione di Crudo e Oroszova (64-46). Presto un gioco da tre punti di Orsili riporta Lucca a -15; per le rossonere ribatte Gwathmey dall’arco, prima che Jakubcova si metta in proprio per un personale 7-0 in 1’30’’ (-13). Nei minuti finali l’Allianz non molla, di fronte alla maggior confusione delle toscane, gestendo lucidamente tutti i possessi e andando a segno con Graves, Arturi, Crudo, Verona e Oroszova (12-0 in 3’25’’). In chiusura, quasi sulla sirena, Spreafico mette la tripla dell’84-62 finale.

Anche con il fisiologico calo delle percentuali dopo il primo periodo, l’Allianz Geas chiude una grande serata al tiro (59% dal campo: 61% da due, 50% dai 6.75 e 77% dalla lunetta); Lucca, che nei momenti di difficoltà si affida maggiormente alle conclusioni dalla distanza, tira con il 45% dal campo (53% da due, 31% da tre e 66% a gioco fermo). Giocano inoltre a favore di Sesto il maggior numero di rimbalzi presi (33 contro 22) e il maggior numero di canestri realizzati su assistenze dirette (22 contro 15). La chiave in attacco per l’Allianz è stata l’efficienza delle lunghe, molto brave a creare spazi anche per le esterne. Le rossonere, più abili a diversificare il tipo di conclusioni, le zone del campo sfruttate e le interpreti, approfitta anche del momentaneo silenzio della super-lunga Jakubcova, che torna a dire la sua solo a quarto quarto inoltrato. Per le rossonere tutto il quintetto in doppia cifra di punti: 17 (7/10 da due, 3/3 ai liberi, 6 rimbalzi e 4 assist) per Graves, capace anche di conclusioni di classe; 17 (5/8 da due, 2/2 dall’arco, 4 rimbalzi e 7 assist) per Verona, a tratti motorino inarrestabile della macchina Geas; 16 (3/3 da due, 2/4 da tre, 4/5 a gioco fermo e 5 rimbalzi) per Crudo, fondamentale nel momento del distacco nel primo quarto; 10 (con 11 rimbalzi e 6 assist) per Oroszova, capace di farsi trovare sempre pronta per le compagne; 11 (con 3 rimbalzi) per Gwathmey, che convince sempre più, nonostante litighi ancora un po’ con il canestro. Tra le padrone di casa bene Spreafico, pericolosissima quando si accende, con 18 punti, 3 rimbalzi e 3 assist, e l’imponente Tunstull, capace di ottimi avvicinamenti al canestro, con 13 punti (6/7 da due).

A questo link il tabellino completo della partita.

Ecco i risultati degli altri scontri della seconda giornata di campionato: Venezia – Costa Masnaga 98-60; San Martino di Lupari – Sassari 57-50; Vigarano – Campobasso 76-106; Battipaglia – Schio 43-77; Empoli – Broni 66-65.

L’Allianz Geas tornerà in campo domenica 11 ottobre al PalaNat per la sfida con San Martino (ore 18).

COACH ZANOTTI – “Sono contenta perché è la prima vittoria ottenuta sul campo di Lucca. A. sprazzi abbiamo disputato una buonissima partita. Dobbiamo cercare di evitare ancor di più i momenti di blackout – c’è stata forse qualche distrazione difensiva di troppo –, però sono soddisfatta di quanto fatto stasera da tutte le ragazze: abbiamo tirato con buone percentuali. Peccato non poter pensare molto a questa vittoria: la testa deve già andare alla sfida di domenica”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi