Allianz Geas, trasferta insidiosa a Palermo

Le siciliane si sono notevolmente potenziate nel corso del girone di andata. Zanotti: “Gara non facile: dovremo fare la nostra partita sia in attacco che in difesa”.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 9 gennaio 2020

Al via il girone di ritorno: l’Allianz Geas lo inizierà affrontando in trasferta la SicilyByCar Palermo, domenica alle ore 18. Le rossonere, seste in classifica, arrivano dalla tiepida prestazione di Empoli: Sesto, già aritmeticamente qualificata alla Final Eight di coppa Italia è caduta contro il club toscano, proveniente da quattro sconfitte di fila, dopo 40’ di ombre e poche luci. Ma ora punta a rifarsi con Palermo, per cominciare al meglio la seconda parte della stagione e per tornare a mostrare il gioco bello ed efficace visto soprattutto nei due incontri (uno perso all’ultimo e l’altro vinto) con i top-team Schio e Venezia. Le siciliane occupano il decimo posto con 10 punti e provengono da due ottime vittorie, una ottenuta in casa contro Empoli (89-63) e una in trasferta contro la quarta in classifica Lucca (71-76).

 

Nella gara di andata tra il Geas e Palermo, giocata a Chianciano Terme in occasione dell’Open Day, avevano vinto le sestesi 70-57. Allora, la migliore tra le ragazze di coach Zanotti era stata Costanza Verona (18 punti, 8 rimbalzi, 4 assist e 3 recuperi), la cui storia, cestistica e non, si intreccia fortemente con Palermo. Una sfida sempre piena di significato per la giovane giocatrice, che abbiamo intervistato: “Veniamo da una sconfitta: abbiamo tanta voglia di rifarci e di mostrare di poter lottare per il quarto posto con San Martino e Lucca. La partita con Palermo sarà complicata: sono un’ottima squadra e rispetto alle prime gare del girone di andata si sono di molto potenziate acquisendo fisicità con l’innesto di Cooper. In settimana abbiamo lavorato bene per affrontare la partita al meglio. Daremo il massimo per fare il risultato: i 2 punti in palio sono per noi fondamentali”.

 

L’Allianz sta segnando in media 71.6 punti (47% da due, 28% dall’arco, 71% ai liberi), raccogliendo 34.2 rimbalzi e distribuendo 15.5 assist; Palermo sta invece mettendo assieme 67 punti (46% da due, 32% da tre, 77% dalla lunetta), 31.2 rimbalzi e 13.4 assist. Dall’inizio di novembre al gruppo condotto dall’esperto coach Santino Coppa si è aggiunto un innesto di livello e rivelatosi fondamentale per la squadra, la versatile ala statunitense classe ’95 Shayla Cooper, che ha giocato in Spagna, Ungheria, Francia, Israele (mettendo assieme le migliori cifre del campionato: 16 punti e 12.1 rimbalzi di media) e Portorico; con i colori di Palermo l’atleta Usa sta producendo 15.1 punti, 9.2 rimbalzi e 2.1 assist (20 punti, 12 rimbalzi e 3 assist nell’ultima inaspettata vittoria a Lucca). La top scorer delle siciliane è la pivot americana Markeisha Gatling, che sta macinando 15.3 punti e 7.7 rimbalzi. Il resto dei punti della SicilyByCar è equamente distribuito su più giocatrici di valore: la play spagnola Laia Flores (7.1), la guardia Francesca Russo (9.1), la playmaker Rosa Cupido (8.1), l’ala Liliana Miccio (7.8) e l’ala, sorella della rossonera Costanza e capitana di Palermo, Marta Verona (6.1).

 

COACH ZANOTTI – “Dopo la sconfitta con Empoli è per noi ancor più importante approcciare la gara con Palermo con alti livelli di concentrazione e determinazione. Non sarà una partita simile a quella dell’andata: al gruppo di siciliane si è aggiunta Cooper e inoltre Gatling sta dimostrando di essere in ottima forma. Non sarà una trasferta facile, ma cercheremo di ottenere i 2 punti e di fare la nostra partita sia in attacco che in difesa, in controtendenza rispetto a quanto visto a Empoli”.

 

“Sarà un incontro importantissimo per noi – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: dobbiamo ripartire al meglio dopo il passo falso della scorsa giornata. Palermo arriva da una vittoria ottenuta con solidità sul difficile campo di Lucca: rispetto alla gara di andata Gatling è cresciuta esponenzialmente: ora ha un notevole ritmo e costituisce il perno del loro attacco. In più dovremo affrontare adeguatamente Cooper, atleta che può giocare sia da ala piccola che da ala grande, molto pericolosa al tiro e dalla grande fisicità. Sarà necessario prestare molta attenzione anche al reparto esterne, composto da Miccio, tiratrice dalla distanza, Flores, Russo e Cupido, che non dovremo mai far entrare in ritmo”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi