Allianz Geas, domenica in casa con Broni per il secondo derby consecutivo

Zanotti: “In queste settimane stiamo lavorando molto bene. Costruire la nostra partita partendo dalla difesa, senza dimenticare la fluidità d’attacco”.

SESTO SAN GIOVANNI, 28 novembre 2019

Un derby dopo l’altro: nell’ottava giornata di campionato l’Allianz Geas ospiterà al PalaNat (domenica alle ore 18) la Della Fiore Broni, dopo aver ottenuto una vittoria di carattere nella sfida dello scorso turno in trasferta a Costa Masnaga (66-72). Le pavesi sono attualmente dietro al Geas (sesta) in classifica poiché occupano il nono posto con 6 punti derivati da 3 vittorie e 4 sconfitte. Negli ultimi due turni le ragazze di coach Fontana hanno vinto in casa con Torino e perso, sempre in casa, con Empoli (71-80). Lo scorso anno le bronesi avevano disputato un’eccellente regular season, terminata al quinto posto con 26 punti (13 successi e 7 k.o.), prima di arrendersi ai quarti playoff con San Martino (2-1). Nella sfida di andata a Broni, le padrone di casa avevano battuto le sestesi 64-57, ma al ritorno le ragazze di coach Zanotti erano riuscite a prevalere (65-61). L’Allianz era risultata vincente con Broni anche nel quarto di finale del weekend di coppa Italia: quel risultato (58-56) aveva anticipato lo straordinario successo in semifinale con Venezia.

Nelle prime sette gare di campionato il Geas ha segnato in media 68.4 punti (46% da due, 24% da tre, 66% ai liberi), raccolto 36.8 rimbalzi e distribuito 14.4 assist; inoltre Sesto è la squadra con la migliore media palle recuperate della serie A1 con 12.4. Broni sta invece mettendo assieme 71 punti (46% da due, 33% da tre e 68% dalla lunetta), 39.2 rimbalzi, 13.3 assist e 7.3 steals.

Il primo terminale offensivo tra le ragazze di coach Fontana è l’esterna Usa del ’95 Jaime Nared, arrivata a Broni quest’anno dopo aver vinto nella stagione scorsa il campionato israeliano con l’Elitzur Ramla (17.5 punti e 8.8 rimbalzi): nelle prime sette uscite con Broni l’americana ha prodotto 20.6 punti (quarta miglior marcatrice di A1) con il 45% da tre, 6.6 rimbalzi e 2.6 assist. A Broni è stata riconfermata la guardia classe ’91 Laura Spreafico, che sta segnando 13.3 punti a incontro, come anche la lunga di origine croata Nina Premasunac (6.9 punti e 8.3 rimbalzi). Con il mercato estivo al gruppo pavese si è aggiunta la pivot croata del 1994 Ivana Tikvic, vista a Torino per due stagioni (dal 2016 al 2018) e lo scorso anno in Grecia all’Olympiacos: la lunga sta macinando 11 punti e 8.4 rimbalzi. Da Lucca sono arrivate l’esterna Marida Orazzo e la lunga camerunense Monique Ngo Ndjock.

SOPHIE BRUNNER – “La partita di domenica è molto importante per noi: sarà una battaglia. Dovremo giocare di squadra e rimanere concentrate per tutti i 40’. Broni è una squadra tosta e pronta a combattere: sarà necessario da parte nostra essere pronte a lottare dall’inizio alla fine. La chiave della gara sarà provare a giocare tutte insieme con intensità e con più aggressività delle avversarie. Cinzia e Nazareno ci stanno preparando molto bene all’incontro: dovremo cercare di eseguire il piano-partita. Siamo migliorate molto dall’inizio dell’anno, ma abbiamo bisogno di continuare a crescere”.

COACH ZANOTTI – “La vittoria con Costa ci ha ridato entusiasmo. Da diverso tempo stiamo lavorando veramente bene, nonostante qualche infortunio. Il derby con Broni sarà una partita molto importante che ci potrà dare un feedback su ciò che stiamo facendo. Broni è una buona squadra: dovremo limitare le tre lunghe dinamiche e tutto il pacchetto esterne, di gran qualità. Attenzione particolare dovrà essere posta su Nared, capace di giocare sia da 3 che da 4. Dobbiamo cercare di costruire la nostra partita partendo dalla difesa, senza però dimenticare di mettere concentrazione in attacco, in particolare sul movimento di palla”.

“È il secondo derby di fila, una partita che si giocherà ad alto ritmo – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: i due scontri dello scorso anno con Broni sono stati impegnativi, sia a livello tecnico che emotivo. Il gruppo di Broni è molto cambiato quest’anno. Le due lunghe Tikvic e Premasunac sanno dare intensità e qualità: dovremo provare a fare le cose giuste con energia per limitarle; in più Ngo Ndjock sa garantire buoni minuti partendo dalla panchina. Nared solitamente parte in quintetto giocando da 3, ma durante la partita ha anche ampi spazi da 4: in attacco è una tuttofare dai numeri notevoli. Non dovremo infine dimenticarci del terzetto di italiane composto da Spreafico, Orazzo e Moroni”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi