Allianz Geas, niente da fare in trasferta contro la completa e forte capolista Ragusa (89-58)

Senza la guardia Usa Brooque Williams, Sesto rimane a contatto con le avversarie per il primo quarto, prima che le pericolose siciliane prendano gradualmente il largo. Zanotti: “Troppi cali: il nostro obbiettivo deve essere riuscire a giocare per 40’ col coltello tra i denti”.

 

RAGUSA, 27 ottobre 2019

Nella gara andata in scena al PalaZama di Ragusa (il PalaMinardi è risultato inagibile poche ore prima dello scontro) l’Allianz Geas, priva di Brooque Williams, ferma per un problema alla caviglia, cede alla superiorità di gioco e fisica delle siciliane dopo essere rimasta in partita solo per il primo periodo. Sesto rimane così a 4 punti, mentre la Virtus Eirene si mantiene in testa alla classifica a punteggio pieno con 4 successi e 0 sconfitte.

 

Nelle prime battute di gioco Sesto riesce ad andare avanti prima con Brunner, autrice di un piazzato dall’angolo, e poi di nuovo con una tripla di Oroszova (+2 dopo 1’40’’ dalla palla a due). Ma Ragusa scavando un profondo parziale di 11-2 in 2’40’’ con 6 punti di Walker e 5 di Ibekwe, sale presto in vantaggio (Sesto non riuscirà più a mettere la testa davanti) fino al +7. La seconda metà del primo quarto procede in equilibrio, con l’Allianz che trova la via del canestro con buone soluzioni di Brunner, Panzera e Crudo, capaci di rispondere ai colpi delle solite Walker e Ibekwe e di Consolini. Il mini-parziale di 3-0 degli ultimi 2’ della frazione firmato da Panzera e da Ercoli riduce lo svantaggio rossonero a 4 lunghezze. Sin dall’inizio del secondo quarto le ragazze di coach Recupido riescono a imporre il proprio gioco trovando con notevole continuità canestri da diverse posizioni del campo: dall’altra parte, Sesto subisce un blackout cui si aggiunge un po’ di sfortuna su qualche buona soluzione presa. Per i primi 5’ le ragazze di coach Zanotti non vanno a segno, mentre le ragusane aumentano il vantaggio con un devastante break di 17-0 in 4’10’’ (8 di Hamby, 5 di Romeo, 2 di Walker e di Soli) che vale il +21. A metà della frazione il Geas ritrova familiarità col canestro con un 5-0 in 40’’ di Oroszova e Crudo; negli ultimi minuti del primo tempo Sesto riesce a recuperare qualche punto grazie alle iniziative di Verona, Crudo e di Zampieri, uscita positivamente dalla panchina (-17 all’intervallo).

 

L’inizio della ripresa ricalca l’andamento dei primi minuti della seconda frazione: Ragusa è brava a macinare un rapido parziale grazie alla sola Hamby, unica delle siciliane a segno nei primi 4’35’’: con il suo break di 8-0 in 1’55’’ le iblee salgono fino a +23. Il gruppo condotto da coach Recupido non si ferma e continua ad alternare una difesa intensa alla buona circolazione di palla nella metà campo offensiva: con Walker, la positiva e intraprendente Beatrice Stroscio e Romeo, la Virtus Eirene riesce a invalidare la difesa a zona dell’Allianz e a salire a +27. Nell’ultimo periodo continua la progressione inarrestabile delle isolane, mentre Sesto non riesce a trovare gli stimoli giusti per provare ad accorciare. Con un 8-0 in 1’55’’ le siciliane volano a +31 con ancora 6’ da giocare. Nei minuti finali Stroscio rimane a terra a causa di un infortunio al ginocchio destro: dopo l’uscita dal campo della classe 2001 tra gli applausi del pubblico ragusano, Consolini e Laura Gatti scrivono il 5-0 che vale il raggiungimento del massimo +33, prima che un jumper di Crudo ritocchi il punteggio finale a 89-58.

 

L’Allianz Geas riesce a tratti a mostrare un buon gioco offensivo, ma paga i tanti minuti di disattenzione e di passività nei confronti delle pericolose avversarie. Sesto tira da due con un discreto 39%, ma non raddrizza la mira dalla distanza (21%). Ragusa, prolifica anche dall’arco con un ottimo 47%, va a segno da due con il 58% e a gioco fermo con l’86%. Le ragazze di coach Recupido vincono anche la gara a rimbalzo, con 43 contro i 32 sestesi. La coppia Hamby-Walker chiude una serata fantastica, dai pochissimi errori e dominata in ogni aspetto del gioco: 20 punti (con 7/7 da due e 6/7 ai liberi) con 9 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperate e 36 di valutazione per la prima, 28 punti (6/8 da due, 3/4 dall’arco, 7/8 dalla lunetta) con 5 rimbalzi, 2 assist, 2 rubate, 1 stoppata e 39 di valutazione per la seconda. È ottima anche la prestazione di Nicole Romeo, che, oltre a dettare con carattere i ritmi della propria squadra, mette a referto 15 punti (2/4 da due, 3/4 da tre, 2/2 a gioco fermo), 5 rimbalzi, 6 assist e 21 di valutazione. Tra le rossonere sono quattro le giocatrici in doppia cifra di punti: Ilaria Panzera, capace di mantenere alta l’intensità anche nei momenti peggiori di Sesto e a referto con 13 punti, 4 rimbalzi, 2 assist, 2 steals e 19 di valutazione, Sara Crudo, che continua la recente serie di prestazioni positive con 10 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, Sophie Brunner, a segno con alcune giocate di talento e che finisce con 10 punti (5/8 da due) e 4 rimbalzi e infine Arianna Zampieri, che per un frangente di gara sorregge energicamente l’attacco di Sesto e mette a referto 10 punti e 2 rimbalzi.

 

A questo link il tabellino completo della partita.

 

Ecco i risultati degli altri incontri della quarta giornata di campionato: Torino – Costa Masnaga 69-62; San Martino di Lupari – Palermo 78-66; Lucca – Schio 61-71; Empoli – Bologna 77-66; Broni – Venezia 62-77; Vigarano – Battipaglia (in onda alle 19.30).

 

Domenica prossima alle ore 18 l’Allianz Geas ospiterà al PalaNat la neopromossa, e attualmente a 2 punti (derivati dalla vittoria su Vigarano nella terza giornata), Virtus Segafredo Bologna.

 

COACH ZANOTTI – “Abbiamo giocato senza Williams, ferma per un problema alla caviglia. A tratti abbiamo giocato bene: dobbiamo essere però più affamate. A volte risultiamo essere un po’ superficiali su alcune cose: dobbiamo sicuramente migliorare questo aspetto. Al di là del risultato, il nostro obbiettivo deve essere riuscire a giocare per 40’ con il coltello sempre fra i denti. Il lavoro svolto durante la scorsa settimana si è visto un po’ di più rispetto alle uscite precedenti, soprattutto in attacco, anche se di sicuro dobbiamo riuscire a segnare con più continuità”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi