Allianz Geas, perché la A1 è “casa”

Per militanza nella massima serie e palmares Sesto primeggia: vediamo le cifre

SESTO SAN GIOVANNI, 30 settembre 2018

Il Geas torna a casa, cioè in A1. Lo abbiamo scritto nella scorsa primavera, dopo il campionato di testa e la bellissima promozione. Ma ora, a pochi giorni dall’esordio in campionato, cerchiamo di dare un senso a quel termine, “casa”, rinfrescando la memoria soprattutto dei lettori e delle lettrici più giovani. Il Geas ha disputato nella sua storia, profonda 63 anni, 28 campionati nella massima serie: solo Schio, fra le attuali protagoniste di A1, ha un numero superiore di presenze, con 37. La terza in classifica di queste società veterane è la Reyer Venezia, con 18. Le altre nove competitors sono di nobiltà molto più recente: nessuna di loro figura fra le prime 25 di questa speciale graduatoria.

Anche per quanto riguarda il palmarès, il Geas ha un biglietto da visita importante: i suoi 8 scudetti sono superati ancora una volta soltanto dai 9 di Schio, mentre Lucca e Venezia ne hanno uno a testa nel loro albo d’oro. Ma rispetto alle scledensi il club rossonero, unico fra i 12 di A1, può vantare una vittoria in coppa Campioni, di cui si è celebrato nell’aprile scorso il quarantennale.

Ufficio Stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi