GEAS SABATO CONTRO PORDENONE. “UN ERRORE SOTTOVALUTARE L’INCONTRO”

Coach Zanotti mette in guardia le rossonere che scendono in campo alle 20.30 al PalaNat (con la ritrovata Ercoli) contro le giovanissime friulane.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 30 novembre 2017

 

Uscito vittorioso dai due durissimi scontri in trasferta a Crema e a Vicenza, sabato il Geas torna sul parquet del PalaNat per affrontare il G&G International Pordenone. Dopo le cinque gare di stop, tornerà disponibile Elisa Ercoli, mentre Virginia Galbiati e Camilla Mariani riprenderanno gli allenamenti in settimana. Le rossonere mantengono il primato in classifica con la miglior difesa del girone (440 punti subìti in nove gare). Pordenone è una delle squadre più giovani del campionato (a roster: una ’97, una ’98, quattro ’99, otto ’00, tre ’01 e una ’02): da anni funge da gruppo di sviluppo per le giovani promesse della Reyer Venezia, che risultano tesserate in entrambe le società. Con un record di due vittorie (contro San Martino e Cagliari) e sette sconfitte, attualmente occupano il penultimo posto della classifica, insieme con Albino, Cagliari e Carugate. Tra le friulane spiccano Giulia Zecchin, play/guardia nata nel 1997 che sta producendo 9,6 ppg, l’ala/pivot di 186 cm Sara Madera, stella delle nazionali azzurre, nata nel 2000, che in cinque gare disputate ha macinato 8,4 ppg, la play/guardia del ’98 Anna Togliani (7,8 ppg in sette gare, gemella di Giulia che quest’anno gioca a Crema), la lettone Laura Meldere, classe 2001, scesa in campo solamente nelle ultime due uscite (contro Selargius 12 punti, contro Costamasnaga 14) e Giovanna Elena Smorto, play/guardia del’99, che sta percorrendo il campionato con 10,3 ppg e 5,9 rpg.

 

COACH ZANOTTI – “Pordenone è una squadra di giovanissime. Sono affiliate alla Reyer: alcune giocatrici prendono parte agli impegni di entrambe le società, alternandosi tra loro. Le più promettenti sono sicuramente Togliani e Madera: giocano spesso con Venezia e, nonostante l’età, hanno già alle spalle esperienze europee e mondiali con le rappresentative azzurre nelle varie categorie. Sono due giocatrici di livello; nelle ultime due uscite di Pordenone non hanno giocato: a seconda della loro presenza o meno, l’assetto di squadra cambia notevolmente. La nostra attenzione sarà puntata a limitare loro due, nell’eventualità in cui sabato ci siano. Ma anche tutte le altre sono giovani prospetti: ci sono buone lunghe che possono alternarsi senza alcun problema con le esterne. Come tutte le squadre giovani, alternano buone prestazioni ad altre più modeste: da parte nostra, sarebbe un errore sottovalutare la sfida. Dobbiamo scendere in campo con concentrazione e grinta. Qualche giorno fa Ercoli ha fatto il suo primo allenamento di sola pallacanestro: sabato sarà a completa disposizione. Galbiati e Mariani rimarranno ferme ancora fino alla settimana prossima, quando entrambe riprenderanno a lavorare”.

 

Geas – Pordenone, sabato ore 20.30 al PalaNat.

 

Per quanto riguarda la sfida che si terrà il 23 dicembre ad Alpo (VR), l’orario d’inizio ha subìto una modifica: si giocherà alle ore 18.00 (e non più alle 20.30).

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Share Now

Related Post

Leave us a reply