GEAS CONTRO CASTELNUOVO E LA SFORTUNA

Sabato (21.00) al PalaSport di Tortona uno degli scontri più equilibrati del girone. Galbiati ed Ercoli fuori contro una squadra molto rinforzata.

SESTO SAN GIOVANNI, 26 ottobre 2017

Trasferta molto insidiosa nella quinta di campionato per un Geas in piena emergenza di formazione: a Tortona aspetta infatti il forte EcoProgram Castelnuovo Scrivia. Le sestesi, per ora in testa a punteggio pieno, proveranno comunque a strappare la vittoria. Mancano all’appello sia il primo terminale offensivo, Virginia Galbiati, fermata da un infortunio al polpaccio durante l’ultima gara contro Marghera, sia il pivot Elisa Ercoli, inutilizzabile per un problema analogo. Ma le geassine a Tortona tenteranno ugualmente di mettere in difficoltà le padrone di casa. Zanotti: “Dobbiamo arrivare determinate e provare a giocare ‘con le unghie e con i denti’. La situazione difficile e l’indubbia forza delle avversarie non devono condizionarci”.

Castelnuovo durante la pausa estiva si è notevolmente rinforzata, aggiungendo al roster alcune giocatrici capaci di fare la differenza. Ana Ljubenovic, ala grande slovena classe ’88, la stagione scorsa ha militato tra le fila del Selargius, chiudendo con 11 punti e 7 rimbalzi di media e in questo avvio di campionato sta trascinando il gruppo, con 14,3 punti e 5,5 rimbalzi. Accanto a lei si trova il neo-acquisto Tayara Madonna, guardia-play ex Geas, l’anno scorso a Vicenza (11 ppg, 3 rpg e 2, 5 apg), che macina 13,3 punti e 3,5 assist a partita. Altro importante innesto, nata nel 1996 ed ex Geas, Sanga e Carugate, è Claudia Colli (finora 8,5 punti e 4,5 rimbalzi a gara). Anche tra le ragazze allenate da coach Fabio Pozzi un’infortunata: il play Licia Corradini. Il team piemontese è finora stato sconfitto solo alla prima giornata contro Udine, ottenendo poi tre vittorie contro Carugate, Marghera e Cagliari. “Sono indubbiamente una buonissima squadra. Lavorando con continuità possono arrivare in alto. La situazione infortuni ci ha danneggiato molto, ma anche loro non sono al 100%. Conosciamo molto bene Madonna e Colli, che negli anni passati hanno giocato da noi. Sicuramente avremo bisogno di stare attente ai loro più pericolosi terminali offensivi, ma ho fiducia che riusciremo a lottare”, approfondisce Zanotti.

La situazione contingente in casa Geas ha favorito nell’ultima partita l’impiego delle giovani, ossia Decortes, Pusca e Mariani. “Sono molto soddisfatta del loro lavoro finora. Hanno capito che in queste condizioni devono essere pronte a dare il loro contributo. Quello che chiedo loro è di entrare con maggior tranquillità in campo: essendo molto giovani nessuno si aspetta una partita senza sbavature. Giocando con meno ansia potranno darci una grossa mano”.

Dunque, un appuntamento da non perdere: sabato a Tortona alle ore 21.00.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Share Now

Related Post

Leave us a reply