FINALI U14: SCONFITTA INDOLORE CON TRIESTE

Geas superato 46-44 nella terza gara del gruppo A. Nei quarti sfida contro Brindisi
Lanzi: “Abbiamo sbagliato l’approccio. Contro Brindisi servirà il miglior atteggiamento”

Sesto S.G., 28/6/17

Libertas Trieste – Geas Sesto 46 – 44

Parziali: 8-13, 16-2, 9-16, 13-13.

Geas Sesto: Calvi 4, Cristani, Uggeri 4, Brambilla, Nava, Merisio 6, Ronchi 12, Capra 13, Toffali 6, Panzeri, Mariz, Vadalà, Geroldi. All. Lanzi.

Il Geas chiude la prima fase col primo posto nel gruppo A e l’approdo ai quarti delle finali nazionali Under 14 di Bormio ma resta un po’ di amaro in bocca per la sconfitta nella terza e ultima giornata per 46-44 contro la Libertas Trieste che supera il turno da seconda nel girone.

La squadra di coach Monica Lanzi inizia bene ed è avanti 13-8 al termine del primo periodo, poi però nel secondo cala l’intensità difensiva, il Geas non riesce più a fare contropiede e a segnare, e Trieste sfrutta la superiorità fisica per ribaltare il discorso (16-2) e andare al riposo lungo avanti 24-15. Dopo l’intervallo il Geas torna in corsa e azzera quasi del tutto lo scarto (-2 al 30′) ma nel finale in volata è la Libertas a spuntarla e a conquistare il pass per i quarti proprio insieme alle sestesi.

Domani, giovedì, vanno in scena i quarti di finale: alle ore 10 al PalaPentagono di Bormio il Geas sfida la VoloRosa Brindisi, seconda nel girone B. Le altre sfide sono Pegli-Libertas Trieste, Virtus Zane-Virtus Eirene e Costa Masnaga-Valdarno.

Coach Lanzi – “Abbiamo approcciato la partita in modo distratto. Il piano era di difendere forte e attaccare in contropiede per non farle schierare visto che sono una squadra alta e fisica, però non ci siamo riuscite, abbiamo dovuto attaccare contro la difesa schierata, a volte anche a zona, e abbiamo commesso molti errori. Loro hanno giocato meglio ed erano più motivate, non invece un po’ sottotono ma ci tenevamo a restare imbattute. Nei quarti sfideremo Brindisi, formazione pimpante che ha nel playmaker mancino la sua forza, giocatrice che passa bene la palla e ha punti nelle mani. Possiamo certamente batterle ma dobbiamo giocare col giusto atteggiamento”.

Davide Fumagalli
Ufficio Stampa Geas

Share Now

Related Post

Leave us a reply