Allianz Geas, l’anno nuovo comincia con la trasferta sul campo della prima della classe Venezia

SESTO SAN GIOVANNI, 2 gennaio 2021

Il 2021 sportivo inizia presto e con una sfida difficile per l’Allianz Geas, che domenica 3 gennaio alle ore 19.30 (e non alle 18, come precedentemente fissato) affronterà la trasferta sul campo della Reyer Venezia, capolista imbattuta con 24 punti. L’incontro della prima giornata del girone di ritorno sarà inoltre visibile in diretta televisiva su MS Channel (canale 814 di Sky e 645 del digitale terrestre dalla Lombardia) e in chiaro sulla piattaforma streaming lbftv. Sesto, attualmente sesta con 14 punti, arriva da un dicembre di fuoco, durante il quale, tra gare “ordinarie” e recuperi degli impegni rinviati a causa del mese di stop forzato, ha disputato 7 partite in poco più di 20 giorni, ottenendo successi con Campobasso, Costa Masnaga, Vigarano e Broni e cadendo con Schio, Bologna ed Empoli. Nell’ultimo turno contro le toscane, gara molto intensa e valevole per il quinto posto alla fine della prima metà di stagione, le rossonere hanno avuto difficoltà a contenere la serata incredibile al tiro delle avversarie, passate alla fine al PalaNat 80-66 nonostante i 19 punti di Graves, i 13 di Gwathmey e i 10 di Panzera. Le veneziane invece arrivano da una vittoria importantissima nella gara al vertice con la seconda Virtus Bologna, finita 90-69 (15 di Bestagno, 14 di Anderson, Petronyte – con 17 rimbalzi – e Penna, 10 di Fagbenle), con la quale hanno guadagnato anche la pole position nella griglia di coppa Italia).

Nella gara di andata a Sesto, le rossonere avevano perso 69-79 dopo più di 30’ di tenuta: per le geassine le migliori erano state Graves (20+7 rimbalzi), Verona (18, con 3 rimbalzi e 2 assist) e Gwathmey (10, con 7 rimbalzi e 2 assist); tra le lagunari avevano ben figurato Carangelo (18, con 7 rimbalzi e 3 assist), Fagbenle (17, con 5 rimbalzi e 3 assist), Petronyte (12+7 rimbalzi), Bestagno (12, con 7 rimbalzi e 3 assist) e infine Anderson (10, con 4 rimbalzi e 3 assist). Dopo 12 gare (il recupero della partita dell’ottava giornata con Ragusa è fissato al 20 gennaio) l’Allianz sta viaggiando alla media di 73.7 punti (51% da due, 36% da tre, 77% ai liberi), 34.1 rimbalzi e 14.8 assist; le venete, che devono ancora affrontare Battipaglia nel recupero della dodicesima giornata (in programma giovedì 7 gennaio), a quella di 91.6 punti (54% da due, 38% dall’arco, 83% a gioco fermo), 40.3 rimbalzi e 20.8 assist (prime in A1 per tutte e tre le voci).

Qualche giorno fa le lagunari hanno aggiunto al proprio roster la fuoriclasse del 1991 Natasha Howard, ala grande ex Seattle Storm e per tre volte campionessa Wnba: ancora incerta però la sua presenza contro Sesto.

Domenica le rossonere si troveranno di fronte una squadra completa, assai profonda e pericolosa e, tra tutte, dovranno prestare particolare attenzione alla lunga Usa del 1992 Temitope Fagbenle, che sta producendo 12.7 punti e 7.8 rimbalzi a partita, alla guardia statunitense del ’90 Yvonne Anderson, che sta mettendo assieme 13.4 punti, 4.9 assist e 3.7 rimbalzi, e alla pivot lituana Gintare Petronyte, che sta macinando 14.3 punti e 11.3 rimbalzi. Oltre che su queste, coach Giampiero Ticchi potrà contare su un nutrito gruppo di talentuose azzurre composto dalla play del ’92 Debora Carangelo (11.8 punnti, 4.6 rimbalzi, 3.5 assist), dall’ala del 1995 prodotto del vivaio del Geas Elisa Penna (7.1 punti), dalla lunga nata nel 1990 Martina Bestagno (14 punti e 4.6 rimbalzi), dalla play classe 1994 Beatrice Attura (7.5 punti) e dall’esterna del 1997 Francesca Pan (7.6 punti e 2.2 assist).

COACH ZANOTTI – “Abbiamo avuto un periodo per allenarci bene e riprendere una buona condizione fisica: in questa settimana piena abbiamo lavorato con grande intensità. La capolista Venezia ha dimostrato tutta la propria forma nello scontro con Bologna: le venete giocano benissimo e hanno obbiettivi precisi sul campo. È una squadra costruita per vincere, con tre lunghe importanti. Noi andremo a Venezia per cercare di iniziare l’anno nuovo al meglio e per vedere dei piccoli progressi rispetto alle partite precedenti: per noi il girone di ritorno sarà fondamentale. In quello di andata abbiamo dovuto affrontare il problema dello stop causa Covid, che ci ha un po’ condizionato: ora ci aspettano delle settimane di lavoro per rimetterci in pista”.

Ecco il commento di Gianmarco Petitto, assistente di coach Cinzia Zanotti sulla panchina sestese: “Venezia sta dimostrando sin dalla prima partita di campionato di avere un roster di primo livello. Al di là delle peculiarità individuali, stanno offrendo una pallacanestro ottima. In attacco si passano molto bene la palla condividendo il gioco; in difesa sono davvero attente sulle avversarie e alle direttive tattiche date dal loro staff. Sarà una partita complessa, ma dobbiamo cercare di continuare il nostro processo di crescita: dopo le tante gare disputate a dicembre, abbiamo avuto per la prima volta dopo più di un mese una settimana di lavoro costante. Dovremo provare anche noi a giocare una pallacanestro collettiva e di condivisione, sfruttando anche i contropiedi: allo stesso tempo sarà necessario recuperare le energie per fare al meglio sia la fase difensiva che quella offensiva. Venezia inoltre in questi giorni ha aggiunto un’altra fuoriclasse, Natasha Howard: se giocherà contro di noi avremo anche un altro problema cui pensare. Proveremo a giocare alla pari per il maggior numero di minuti possibile, come abbiamo fatto all’andata, anche se sappiamo che non sarà facile”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi