Allianz Geas, tutto bene a Vigarano

Sesto inizia nel modo giusto e aumenta il divario di quarto in quarto. Quattro rossonere in doppia cifra. Zanotti: “Stasera attenzione e lavoro collettivo, ma dobbiamo già pensare alla sfida di domenica con Broni”.

VIGARANO MAINARDA, 16 dicembre 2020

L’Allianz Geas torna alla vittoria sul campo di Vigarano (89-56) nel recupero della sesta giornata di campionato, dopo una gara sempre in controllo. Il pronostico era del resto scontato considerando la consistenza del roster delle emiliane e la loro posizione in classifica. In ogni modo, le rossonere approcciano la partita nel giusto modo e con energia e precisione affondano parziali importanti già nella prima frazione, finita a +11. Nei due quarti centrali Sesto incrementa progressivamente il vantaggio, senza che le padrone di casa trovino la possibilità di reagire. All’inizio del quarto periodo le rossonere toccano il massimo +39, prima che il risultato, grazie a un mini-break delle emiliane, si riassesti sui 33 punti di scarto. L’Allianz sfrutta molto i centimetri nel pitturato, di fronte a un reparto lunghe ferrarese che non riesce a tenere il passo. Anche nella metà campo offensiva sono diversi i problemi per le ragazze di coach Castelli, generose e combattive, ma a disagio nelle occasioni a cronometro attivo e a gioco fermo. Dall’altra parte invece, con fluide rotazioni di palla e scarichi sull’arco, il Geas riesce a prendersi ottimi tiri, portati a termine con buone percentuali. Le ragazze di coach Zanotti ritrovano così i 2 punti dopo le sconfitte con Schio e Bologna e salgono a quota 12 punti riguadagnando la sesta posizione in classifica; ancora niente da fare per Vigarano, che rimane a zero vittorie. La prossima domenica l’Allianz affronterà il delicato derby lombardo sul campo di Broni, attualmente decima con 6 punti.

Le geassine partono col piede giusto, macinando un 7-0 rapido in 40’’ con Oroszova (4) e Gwathmey; dall’altra parte Rosset è la prima a segnare delle sue con un 1/2 a gioco fermo, ma l’Allianz non perde energia e scava un altro break di 7-0 in 1’ con Graves (due appoggi in seguito a due rimbalzi offensivi) e Panzera (+13 delle ospiti con 6’20’’ sul cronometro). La reazione delle padrone di casa arriva però subito dopo: Rosset, Tapley e Yurkevichus collaborano al 6-0 in 50’’ che le riporta a -7, prima che le ragazze di coach Zanotti rispondano specularmente con un altro 6-0 in 40’’ firmato da Oroszova (gioco da tre punti) e Gwathmey (bomba dall’angolo). Negli ultimi 3’ della prima frazione le ragazze di coach Castelli provano ad accorciare con diverse realizzazioni di Valensin e Rosset, ma a garantire punti nell’altra metà campo ci sono Verona, con 4 punti a breve distanza, Ercoli e la ex Gilli sulla sirena di fine tempino (28-17 Geas). Rosset apre la seconda frazione con un 2/2 dalla lunetta, ma l’Allianz è intenzionato ad aumentare ulteriormente il divario: in minuti caratterizzati da errori da entrambe le parti, Graves (con 5 punti) e Panzera riescono comunque a produrre un 7-0 in 3’20’’ (+16). Per Vigarano Landi ritrova la retina, ma nei 3’10’’ prima dell’intervallo lungo Graves, Arturi, Oroszova e Gilli mettono insieme il 10-1 del +23. Nell’altra metà campo invece le ferraresi continuano a litigare col canestro, anche dalla lunetta. Significativa la differenza tra le percentuali al tiro da due delle due squadre nella prima metà di gara: 14/27 da due (51%) per le ospiti, 5/27 da due (18.5%) per le padrone di casa.

Nella ripresa Rosset trova il bersaglio dai 6.75, ma Sesto con Gwathmey, Panzera e Oroszova (5) trova un altro 9-0 in poco più di 2’ (+29). Valensin prova a dare la carica alle compagne con un canestro dall’arco, ma nell’altra metà campo le lombarde non perdonano sugli errori difensivi della zona di Vigarano e con Panzera, Verona, Oroszova ed Ercoli fanno un parziale di 14-4 in 3’ (68-32 per le rossonere). Nel finale della frazione Rosset porta a termine un gioco da tre punti; Panzera infila una tripla e Tapley mette 2. All’inizio del quarto finale Graves e Panzera portano l’Allianz sul massimo +39, ma Albano, Landi e Sorrentino accorciano a -33. Negli ultimi 5’ di garbage time Gwathmey infila un morbido jumper, mentre Sorrentino e Valensin producono un 8-0 in 1’30’’ (-28 per le padrone di casa). Graves concretizza un canestro più fallo e negli ultimi 3’ per le ferraresi vanno a segno dalla lunetta Albano e Landi; per le sestesi trovano punti dal campo Ercoli e Ronchi per l’89-56 finale.

Giocano a favore delle ospiti anche le numerose occasioni aggiuntive nate dai tanti rimbalzi offensivi, 14 sui 55 totali (6 su 30 complessivi per Vigarano). Il Geas trova la retina con buone percentuali da ogni posizione: 52% da due, 42% dall’arco, 75% ai liberi; storta invece la serata al tiro delle ragazze di coach Castelli: 29% da due, 35% dai 6.75, 56% a gioco fermo. Quella dell’Allianz è una vittoria frutto anche delle molte collaborazioni in fase di realizzazione: 22 gli assist complessivi, contro i 14 delle avversarie. Tre rossonere sfiorano i 20 punti: Sabina Oroszova, glaciale sui piazzati ed efficace anche da distanza ravvicinata (19 punti, 6/9 da due, 2/2 da tre, 6 rimbalzi), Bashaara Graves, solidissima a rimbalzo e da sotto (18 punti col 72% dal campo e 11 rimbalzi), e Ilaria Panzera, on fire dalla distanza soprattutto nella terza frazione e all’inizio della quarta (18 punti, 4/5 da tre, 6 rimbalzi, 4 assist e 2 recuperi). Doppia doppia anche per Elisa Ercoli, a segno per lo più negli ultimi 12’: per lei 10 punti (5/6 da due) e 15 rimbalzi. Tra le padrone di casa terminano in doppia cifra di punti l’argentina Rosset (15, con 3 rimbalzi e 2 assist) e Valensin (15, con 3/4 da due e 3/4 da tre). Da segnalare inoltre la buona prestazione a rimbalzo dell’ucraina Yurkevichus (12 rimbalzi, oltre a 4 steals).

A questo link il tabellino completo della partita.

COACH ZANOTTI – “L’importante è aver portato a casa i 2 punti: la nostra testa deve già essere alla partita con Broni di domenica, anche se l’alta frequenza di impegni di questo dicembre forse non ci permette di allenarci al meglio. Questa sera abbiamo fatto una gara di maggiore attenzione, con buone cose anche dal punto di vista del lavoro collettivo e delle collaborazioni”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi