Allianz Geas, domenica (ore 18) trasferta a Battipaglia

SESTO SAN GIOVANNI, 16 ottobre 2020

Per la quarta giornata di campionato l’Allianz Geas si prepara ad affrontare la lunga trasferta di Battipaglia, domenica alle ore 18. Sesto proviene da una bella vittoria interna ottenuta contro San Martino di Lupari 76-51, successo che è valso la conquista del quarto posto con 4 punti.

Il gruppo allenato da coach Zanotti, al momento la terza miglior difesa di serie A1 con 192 punti subìti (dietro a Schio e a San Martino), sta mostrando buone cose in campo, a partire dalla lucidità e dall’efficienza del reparto di regia (in particolare Costanza Verona sta macinando 14.3 punti, con il 55% da due, 57% da tre e 88% ai liberi, e 4 assist) e finendo con la proficua collaborazione tra giocatrici straniere vecchie (Sabina Oroszova 10.3 punti, 8 rimbalzi e 3.7 assist) e nuove (Bashaara Graves 16.3 punti con il 56% da due, il 40% dall’arco e il 100% a gioco fermo, 7.3 rimbalzi e 2 assist e Jazmon Gwathmey 13.3 punti, 6 rimbalzi e 2 assist). Il tutto all’interno di una macchina performante anche nella metà campo difensiva, sia nella tenuta delle esterne sia nel contenimento delle lunghe nei pressi del pitturato.

Battipaglia invece arriva da tre k.o. consecutivi incassati contro Sassari, Schio e Broni: nell’ultima prova in Lombardia tra le campane si sono distinte Potolicchio (19 punti, 5 rimbalzi, 4 assist), Hersler (22 punti, 8 rimbalzi e 5 assist) e Bocchetti (19 punti, 4 rimbalzi e 5 assist).

Domenica in Campania le rossonere incontreranno le ragazze del nuovo coach Giuseppe Piazza, arrivato a Battipaglia dopo essere stato assistente di coach Diamanti a Lucca nell’annata dello scudetto 2016-17 e di coach Riccardi nell’Europeo vinto dalla nazionale Under 18 dello scorso anno. Dopo la recente defezione dalla formazione battipagliese della guardia Usa Stella Johnson, ecco subito a disposizione la lunga classe ’87 Latoya Williams, ex Hapoel e Partizan, appena tesserata e reduce da un anno nel campionato polacco. Le lombarde dovranno prestare particolare attenzione anche ad alcune altre nuove e pericolose giocatrici. La playmaker statunitense del 1998 Amber Melgoza, dopo l’esperienza maturata in Ncaa alla University of Washington (in tre stagioni 18.1 punti di media), in Italia sta mettendo assieme 15.5 punti e 3.2 assist; la imponente (192 cm) pivot svedese classe ’92 Paulina Hersler, lo scorso anno in Slovenia con la maglia del Celje (24.1 punti di media, miglior marcatrice del campionato), adesso sta producendo 12.3 punti, 8.4 rimbalzi e 2.7 assist; la guardia del 1993 Sara Bocchetti, la scorsa stagione a Vigarano miglior realizzatrice italiana dell’A1 (15.8 punti, 3.6 rimbalzi e 1.8 assist), al momento sta riconfermando quelle ottime cifre con 15.5 punti e 3.4 rimbalzi.

Oltre che a queste, saranno pronte a sfidare le ragazze di coach Zanotti l’esperta esterna del 1990 Raffaella Potolicchio, nata e cresciuta a Battipaglia, proveniente da alcune stagioni in A2 con i colori di La Spezia (quest’anno in tre gare 11.3 punti, 2 rimbalzi e 2 assist di media), in squadra da febbraio, e una serie di promettenti giovani, secondo la tradizione del vivaio campano, come Isabella Olajide, Caterina Mattera, Anastasija Opacic, Federica Mazza e Caterina Logoh.

SABINA OROSZOVA – “A Battipaglia dovremo rimanere concentrate e giocare come sappiamo fare. Abbiamo disputato buoni incontri nelle scorse settimane ma c’è sempre spazio e modo per migliorare. Soprattutto in trasferta, e contro una squadra come Battipaglia che ha molti singoli talenti, dobbiamo evitare imperfezioni difensive e agire di gruppo”.

COACH ZANOTTI – “Quella di domenica sarà una partita delicata. Veniamo da due buone vittorie, ma non dobbiamo allentare la tensione. Battipaglia ha cambiato una straniera in corsa, facendo tesserare Williams: ora hanno il roster completo e hanno voglia di trovare i primi due punti della stagione. Il nostro compito sarà disputare una gara solida”.

Ecco il commento di coach Gianmarco Petitto, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese: “Battipaglia è una formazione temibile nonostante i risultati ottenuti nelle prime tre uscite, poiché, dopo la larga sconfitta incassata a Sassari, è andata migliorando, lottando per un po’ con Schio e perdendo di 10 a Broni dopo un primo quarto importante. Per la prima volta oltretutto è probabile che siano disponibili tutte e tre le straniere, dopo la sostituzione di Stella Johnson con Latoya Williams. Assieme a lei c’è Hersler, giocatrice pericolosa, e Melgoza, che vedremo se recupererà dall’infortunio subìto nella gara con Schio. Ci troveremo di fronte una squadra cui piace molto correre in transizione attaccando nei primi secondi dell’azione per creare vantaggi. Sono molto temibili anche Potolicchio e Bocchetti; la squadra campana può contare poi su una serie di giovani interessanti come Olajide, Opacic e Logoh, che stanno ben figurando in queste prime partite. Noi dovremo essere bravi a leggere le numerose difese che le nostre avversarie sono in grado di schierare, cercando di pareggiare la loro aggressività. Le partite in trasferta nascondono sempre molte insidie: sarà necessario rimanere concentrati e giocare duro sia a livello fisico che a livello mentale. Se vogliamo proseguire sulla strada tracciata con le vittorie delle scorse giornate, questa è una partita molto importante per dimostrare di avere la giusta mentalità”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi