L’Allianz Geas a Empoli per chiudere al meglio il girone d’andata

Nel posticipo di lunedì (ore 17) si affronta una squadra motivata ad interrompere la serie di quattro k.o. Consecutivi. Zanotti: “Sarà fondamentale l’approccio alla gara”.

SESTO SAN GIOVANNI, 3 gennaio 2020

Nel primo impegno del 2020 l’Allianz Geas affronterà la trasferta di Empoli: lo scontro, valevole per l’ultimo turno del girone di ritorno, andrà in onda come posticipo lunedì 6 gennaio alle ore 17 e decreterà i piazzamenti definitivi (con l’eccezione delle partite rimandate e ancora da disputare) per la Final Eight di coppa Italia (6-7-8 marzo). Sesto, aritmeticamente qualificata alla griglia della competizione dopo la straordinaria vittoria con la Reyer Venezia (77-74), ricopre attualmente la sesta posizione con 14 punti, mentre Empoli è nona con 10 punti. Dopo un ottimo inizio di campionato (cinque vittorie e sole tre sconfitte dopo i bei successi ottenuti consecutivamente con Broni e Vigarano), le toscane hanno subìto un forte rallentamento, dovuto anche alla componente infortuni (la ex Geas Madonna ferma fino alla fine della stagione per la rottura del legamento crociato, la ex Alpo Ramò ai box per un paio di mesi per una frattura alla mano e la lunga Usa Mathias fuori nella scorsa giornata per problemi alla schiena): per le ragazze di coach Cioni sono infatti arrivati quattro k.o. di fila contro Lucca, Costa Masnaga, Ragusa e Palermo.

L’anno scorso Empoli, squadra neopromossa assieme all’Allianz, aveva terminato la regular season al nono posto ed era uscita agli scontri di accesso ai quarti playoff con Vigarano (serie finita 1-1 e decisa dalla differenza canestri). Nei due incroci tra Sesto e le toscane avevano sempre avuto la meglio le rossonere (+15 a Empoli e +32 al PalaNat). Quest’anno il Geas sta segnando in media 71.9 punti (48% da due, 28% da tre e 71% ai liberi), raccogliendo 34.4 rimbalzi e distribuendo 16 assist, mentre la Use Scotti Rosa sta mettendo assieme 68.6 punti (45% da due, 38% dalla distanza, seconda miglior percentuale del campionato dietro a quella di Ragusa, 64% dalla lunetta, peggior percentuale della serie A1 con Battipaglia), 33.3 rimbalzi e 15.2 assist.

La miglior marcatrice della squadra toscana è la guardia statunitense del 1996 Maci Morris, che dopo aver giocato in Ncaa con Kentucky (migliore atleta della squadra nel 2015) sta ora correndo alla media di 14.1 punti, 5.2 rimbalzi e 2.1 assist. L’altra americana, la pivot classe ‘95 Erin Mathias al secondo anno con Empoli, out nell’ultima gara con Palermo, sta producendo 13.7 punti con 7 rimbalzi; la terza straniera del club, l’ala grande nazionale della Repubblica Ceca nata nel 1988 Kamila Stepanova, dopo le esperienze maturate in Repubblica Ceca, Slovacchia, Francia e Ungheria, in Toscana sta macinando 11.7 punti e 6.9 rimbalzi. Per quanto riguarda il reparto di regia, senza la play Madonna (che prima dell’infortunio stava segnando 11 punti di media con 3.9 assist), coach Cioni potrà contare sull’esterna del 1996 ex Battipaglia Stefania Trimboli, che sta mettendo assieme 9.9 punti, 4 rimbalzi e 3.5 assist.

SOPHIE BRUNNER – “La partita con Empoli è molto importante per noi: loro sono una squadra molto tosta, specialmente in casa. L’obbiettivo è continuare a usare la stessa energia messa contro Venezia: dobbiamo essere concentrate sulle nostre responsabilità ed eseguire il piano partita per poter ottenere il risultato. Stiamo lavorando duramente ogni giorno per migliorare: speriamo di finire il girone di andata del campionato con una nota positiva per iniziare al meglio il nuovo anno”.

COACH ZANOTTI – “Empoli giocherà con il coltello tra i denti: dopo un grande inizio di campionato sono state condizionate dagli infortuni di Madonna e Ramò, alle quali auguro i migliori recuperi, e hanno perso quattro gare di fila: saranno dunque intenzionate a cercare strenuamente una vittoria. Nelle ultime partite abbiamo dato segni di miglioramento e ci siamo riprese: dovremo continuare a giocare in attacco una pallacanestro di chiarezza e fluidi movimenti di palla, cercando sempre di mantenere solidità difensiva. Per l’impegno con Empoli di lunedì sarà inoltre fondamentale l’approccio alla partita”.

“Sarà una trasferta complicata – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: Empoli arriva da un periodo non positivo e non fortunato e darà il 100% per invertire questo trend. Stepanova e Mathias sono due lunghe molto dinamiche e dalla grande varietà di conclusioni. L’americana Morris sta disputando un’ottima stagione: è una grande realizzatrice, soprattutto in arresto e tiro e dalla distanza. Dovremo prestare inoltre molta attenzione alle incursioni di Trimboli, che tra le italiane di Empoli è quella che sta avendo il miglior rendimento”.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi