Allianz Geas, al PalaNat arriva la Reyer Venezia per l’ultimo incontro del 2019

Zanotti: “Venezia è una squadra fatta per vincere. Mettere energia dal primo minuto all’ultimo e giocare con un po’ di sfrontatezza”.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 27 dicembre 2019

Nel pieno delle vacanze natalizie, domenica 29 dicembre alle ore 18, l’Allianz Geas ospiterà al PalaNat la Reyer Venezia per l’ultima gara del 2019. Sesto attualmente occupa la sesta posizione in solitaria con 12 punti, mentre le lagunari sono terze con 18 punti. Nello scorso turno le rossonere hanno piegato in trasferta Battipaglia 76-62; le ragazze di coach Ticchi vengono invece da una larga vittoria con Vigarano (95-50). Lo scorso anno le strade delle geassine e delle veneziane si sono incrociate per cinque volte: nei due scontri di regular season erano state le venete ad avere la meglio, ma l’Allianz era risultata vincente grazie ad una straordinaria prova nella semifinale di coppa Italia (78-74). Venezia, classificatasi seconda al termine della stagione regolare (superata da Schio solo all’ultima giornata), aveva incrociato il Geas ai quarti playoff: le orogranata avevano passato il turno per 2-0, prima di venire eliminate per 3-2 dalle finaliste di Ragusa.

 

Lo scorso settembre l’Allianz e la Reyer si sono incontrate in una gara amichevole precampionato: a formazioni quasi complete, a vincere era stata Venezia per 80-60, ma nei primi due quarti le rossonere avevano ben tenuto (20-20; 21-21).

Le ragazze di coach Zanotti stanno segnando in media 71.5 punti (47% da due, 29% da tre, 69% dalla lunetta), raccogliendo 34.4 rimbalzi e distribuendo 16.4 assist; la Reyer è attualmente seconda (dietro alla sola Ragusa) per media punti con 80 (52% da due, 33% dall’arco, 84% ai liberi) e prima in serie A1 alle voci rimbalzi, con 37.7, e assist, con 20.5.

 

Domenica in casa del Geas coach Ticchi potrà contare su un roster profondo e attrezzato: le veneziane sono coperte egregiamente in ogni ruolo e i punti segnati sono ben distribuiti tra tutte le atlete. I terminali offensivi più produttivi delle orogranata sono l’ala lettone del ’90, a Venezia per il secondo anno, Anete Steinberga, a segno con 13.9 punti, 6.2 rimbalzi e 2.8 assist, e la imponente (197 cm) pivot lituana classe 1989 Gintare Petronyte, che dopo aver giocato in Italia nel 2012-13 a Taranto e nel 2015-16 a Napoli l’anno scorso ha vestito la maglia del BSB Mersin (Turchia): in questa stagione la lunga sta mettendo a referto 12.6 punti e 8.7 rimbalzi. Un’altra pericolosa bocca da fuoco delle lagunari è l’esperta e versatile esterna Usa del 1986 Jolene Anderson, alla Reyer per la seconda stagione e che sta macinando 9 punti, 5.5 rimbalzi e 3.2 assist. A queste tre straniere di assoluto valore si aggiunge un reparto di italiane (quasi tutte in nazionale) tra i più forniti del campionato composto dalla solida lunga Martina Bestagno (10.8 punti e 4.2 rimbalzi), dalla dinamica play Debora Carangelo, dalla atletica esterna Maddalena Gaia Gorini, dalla talentuosa ala Valeria De Pretto, dalla leggenda del basket nostrano Laura Macchi, dall’ala cresciuta nel vivaio Geas Elisa Penna e dalla esperta playmaker ex San Martino Chiara Pastore.

 

COSTANZA VERONA – “Sappiamo di affrontare una delle tre squadre più forti del campionato, ma abbiamo già dimostrato di poter giocare anche a quel livello, per esempio con la bella pallacanestro giocata due giornate fa con Schio. Come squadra sicuramente stiamo crescendo, sia in attacco che in difesa. Contro una squadra di valore come Venezia dovremo concentrarci in particolare sull’aspetto difensivo: sarà importante riuscire a contenere il più possibile le loro individualità”.

 

COACH ZANOTTI – “Ovviamente tra noi e Venezia c’è grande divario, anche a livello di esperienza: la Reyer è una squadra fatta per vincere e per disputare le competizioni europee. Il nostro obbiettivo sarà scendere in campo per disputare una buona partita. Contro di loro dovremo mettere energia dal primo minuto all’ultimo. Sarà necessario lavorare bene in difesa per cercare di non lasciare loro nulla di facile; in attacco dovremo provare a non sprecare le occasioni e a giocare a mente libera, con un po’ di sfrontatezza”.

 

“Sarà una gara estremamente complicata – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: Venezia è una squadra compatta e ben fornita in ogni ruolo. La lunga Petronyte sta disputando una stagione in crescendo; Anderson garantisce alla squadra qualità, soprattutto nei momenti importanti; Steinberga fa dell’energia e dell’agonismo la propria chiave di gioco. Anche il gruppo di italiane è di livello assoluto. Dovremo fare una partita accorta, ma mettendo determinazione sia in attacco che in difesa”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi