Allianz Geas, per la chiusura della stagione regolare al PalaNat arriva Battipaglia: 7º posto in gioco

Sfida a distanza con Vigarano, ma solo se si batteranno le campane. Zanotti: Non dobbiamo pensare che sia facile. Concentrazione sempre alta”.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 22 marzo 2019

Siamo allatto finale della regular season: lAllianz Geas ospiterà al PalaNat la decima in classifica O.ME.P.S. Givova Battipaglia, domenica alle ore 18, e tenterà di agganciare il settimo posto. Al momento a ricoprire quella posizione è Vigarano, a 14 punti come Sesto, ma con entrambi gli scontri diretti a favore, che domenica affronterà l’ostica trasferta di Broni. Al termine degli incontri di domenica saranno noti gli incroci del turno di qualificazione ai quarti di finale dei playoff. Uno scontro è già delineato date le posizioni in classifica: ai quarti, la terza Ragusa affronterà la sesta Lucca. Per conoscere le partecipanti alle altre sfide bisognerà invece aspettare gli esiti dellultima giornata. In realtà, si sa di già che San Martino, attualmente quarta con 24 punti, affronterà Broni, quinta ma sempre a 24 punti, ma è ancora ignota la squadra che avrà il fattore campo a proprio favore allinterno delle tre sfide previste ai quarti, dato che le posizioni potrebbero essere invertite. Domenica, Broni ospiterà appunto Vigarano, mentre San Martino di Lupari affronterà in casa la capolista Reyer Venezia. Ad aspettare con particolare attenzione il risultato del derby veneto sarà l’altra veneta Schio, attualmente seconda con 2 punti di svantaggio dalla Reyer (ma per quanto riguarda la differenza canestri negli scontri diretti in cui tutte e due le volte è stato ribaltato il fattore campo Schio è in vantaggio): le scledensi scenderanno in campo a Empoli e, se le veneziane dovessero perdere contro le Lupe, potrebbero ottenere il primo posto proprio allultima finestra disponibile della stagione, dopo un anno passato allinseguimento. La prima classificata aspetterà per i quarti di finale la vincente della sfida a due gare (in cui è ammesso il pareggio nella prima partita e in cui il ritorno sarà giocato sul campo della meglio qualificata tra le sfidanti) tra ottava e nona: queste due potrebbero essere rispettivamente Vigarano ed Empoli (qualora le emiliane perdessero con Broni e Sesto vincesse con Battipaglia) oppure lAllianz Geas e Battipaglia (nel caso in cui le rossonere fossero sconfitte dalle campane, indipendentemente dallesito della gara di Broni, oppure nel caso in cui sia Sesto sia Vigarano uscissero vincitrici dagli scontri). A incrociare chi avrà la meglio nella sfida di qualificazione ai quarti tra settima e decima classificata sarà invece la seconda. In caso di vittoria di Battipaglia su Sesto, le campane rimarrebbero ugualmente in decima posizione (date le due sconfitte con la nona Empoli) e quindi le sfide di qualificazione ai quarti diventerebbero Vigarano Battipaglia (settima contro decima) e Allianz Empoli (ottava contro nona). Il prossimo si appresta dunque ad essere un weekend fondamentale per le importanti sfide delle prossimesettimane: un motivo in più per seguire con attenzione lultima puntata della stagione regolare.

 

Nella gara di andata tra lAllianz e Battipaglia avevano avuto la meglio le campane per 76-70. Le migliori per le padrone di casa erano state Brown (27 punti), Simon (20 punti con 13 rimbalzi) e una super Trimboli (12 punti con 5/5 dal campo e 2/2 ai liberi, 8 rimbalzi, 7 assist e 31 di valutazione). Tra le rossonere Brooque Williams aveva prodotto 22 punti con 4/7 dallarco, Sophie Brunner aveva segnato 10 punti e raccolto 6 rimbalzi, mentre Giuditta Nicolodi aveva messo a referto 8 punti, 8 rimbalzi e 7 assist. Nellultimo turno lAllianz ha incassato una sconfitta contro Schio (70-76) dopo 35di equilibrio, mentre Battipaglia ha perso a Ragusa (81-44).

 

Battipaglia, che ha un record di 3 vittorie e 16 sconfitte e che dispone di un roster composto da un nutrito gruppo di giovani e da alcune straniere di qualità, ha ai box due giocatrici: la top scorer della squadra, la guardia americana ex Sesto (in rossonero nella stagione di A1 2015-16 con 15.2 punti di media) Antiesha Brown, che questanno stava correndo a 17 punti di media prima di fermarsi per un infortunio al collaterale del ginocchio e la play Margherita Mataloni, infortunatasi al ginocchio durante lo scontro con Lucca del 10 marzo. La lunga statunitense Kristen Renee Simon sta correndo a 16.9 punti e 9.7 rimbalzi. Lala grande britannica Chantelle Handy sta segnando 11.9 punti con 5.8 rimbalzi. Tra le giovani e giovanissime italiane a disposizione di coach Matassini si stanno distinguendo la play del 1996 Stefania Trimboli (8.3 punti, 4.3 rimbalzi e 3.4 assist) e la guardia classe 99 proveniente da Costa Masnaga Beatrice Del Pero (6 punti, 2.3 rimbalzi e 2.6 assist).

 

COACH ZANOTTI – “Veniamo da due partite difficili, ma nelle quali abbiamo giocato bene, contro Venezia e Schio. È ora fondamentale non far calare lattenzione e non pensare che quella con Battipaglia possa essere una gara facile. Dobbiamo ricaricare le pile e cercare di portare a casa i 2 punti. Se domenica ottenessimo una vittoria sfideremmo Battipaglia per tre volte nel giro di una settimana. Per noi è importante riuscire a superare il primo turno dei playoff. Arriviamo da un periodo di buon lavoro, ma ora bisogna continuare a tenere alta la concentrazione”.

 

KALIS LOYD – “Quella di domenica sarà una partita davvero importante perché stabilirà il tono con cui entreremo nella fase playoff. Nelle ultime gare abbiamo espresso una buona pallacanestro: abbiamo bisogno di continuare nella stessa direzione. Sarà tosta sfidare Battipaglia perché loro lottano sempre fino alla fine. Potremmo incontrarle diverse volte nelle prossime settimane: dovremo essere brillanti”.

 

Dobbiamo provare a dare continuità alle ultime buone prestazioni dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese , aggiungendo anche la risoluzione necessaria a raggiungere risultati positivi. Allandata a Battipaglia abbiamo fatto una delle peggiori prestazioni della stagione: c’è voglia di rivalsa. Battipaglia deve fare fronte alle assenze di Brown e di Mataloni. Bisognerà stare attenti a Simon, che sa fare la differenza dentro il pitturato, e a Handy, che oltre a disporre di un gran fisico è anche unottima tiratrice dalla distanza. A queste va aggiunta Trimboli, che sa mantenere i ritmi alti e fare canestro da diverse zone. Dovremo prestare attenzione anche a tutto il fresco gruppo di italiane”.

 

Fabiano Scarani Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi