Allianz Geas sconfitta a Battipaglia

Contro Brown, Simon, Trimboli e Handy la difesa di Sesto non convince. Zanotti: “Male in difesa, soprattutto sulle collaborazioni. In attacco gioco poco ordinato”.

 

BATTIPAGLIA 9 dicembre 2018

Nella nona giornata di campionato l’Allianz Geas cade contro Battipaglia, che conquista così la seconda vittoria in stagione. Le sestesi lasciano in Campania 2 punti importanti, alla vigilia del trittico più impegnativo della stagione: Venezia, Schio e Ragusa. La squadra di casa rimane in vantaggio per tutti i 40’, ma la gara è molto elastica, caratterizzata da break e contro-break. Nel primo quarto, grazie soprattutto ad un parziale di 14-3 in 4’45’’ e ad un 5-0 di Brown nel minuto finale, le padrone di casa riescono a salire fino a +12. Nel secondo tempino le rossonere, caricate da Ilaria Panzera (5 punti, un rimbalzo offensivo e una recuperata in 1’) e dalla capitana Arturi (4 punti consecutivi in una manciata di secondi), rientrano nel migliore dei modi con un affondo di 16-2 che le porta a -2. All’intervallo lungo la distanza è di 4 lunghezze.

Nella ripresa le ragazze di coach Matassini, trainate dal trio Brown-Handy-Simon, tornano sul +13, con 5’30’’ da giocare; nella seconda metà del quarto Sesto, con Brooque Williams, la recuperata Loyd e Brunner, macina un 14-3 che vale il -2, prima del -3 di fine periodo. Nell’ultima frazione Battipaglia parte forte con un 5-0, ma le lombarde riescono ancora a rifarsi sotto, tornando per più di una volta a -2. Lo sforzo non è però sufficiente: nell’ultimo minuto di gara, dopo l’1/2 dalla lunetta di Nicolodi del 69-67, Simon e Brown fanno 4/4 a gioco fermo; Brooque Williams riaccende la fiamma della speranza con un’ultima tripla, ma il seguente errore dall’arco di Brunner e la buona gestione della squadra di casa (con Simon che fa 1/2 ai liberi e ruba palla e Brown 2/2 dalla lunetta) chiudono definitivamente la gara.

 

L’Allianz Geas tira col 43% da due e col 32% dall’arco e paga ancora la bassa percentuale (57%, 8/14) ai liberi. Battipaglia ben sfrutta la buona giornata al tiro (55% da due, 18/33, 39% da tre, 7/18, 89% a gioco fermo, 18/22). A rimbalzo le due squadre si equivalgono (37 le campane e 35 le lombarde), ma gli 11 rimbalzi offensivi di Sesto (contro i 3 avversari), assieme alle tante palle recuperate (15 contro 8) concedono alle ospiti un maggior numero di occasioni dal campo (69 contro 51). L’Allianz mette a referto 21 assist di squadra; Battipaglia 17. Molto efficace la “ex” sestese (nella stagione di A1 2015-16) Antiesha Brown, con 27 punti (45% da due, 43% da tre, 80% ai liberi), 3 rimbalzi e 3 assist. La lunga Kristen Simon fa valere il proprio fisico nelle vicinanze del canestro e chiude con 20 punti (45% da due, 1/2 dall’arco, 7/8 dalla lunetta), 13 rimbalzi, 3 recuperate, 2 assist e 29 di valutazione. La capitana Trimboli, assai efficiente, sfrutta bene alcune disattenzioni difensive delle sestesi e ferisce più volte in penetrazione: chiude con 12 punti (5/5 da due, 2/2 ai liberi), 8 rimbalzi, 7 assist e 31 di valutazione. La britannica Handy mette a referto 11 punti e 7 rimbalzi. La top scorer tra le ragazze di coach Zanotti è Brooque Williams, che produce 22 punti (44% da due, 57% da tre, 2/2 ai liberi), 6 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperate. La guardia di Pittsburgh si carica in spalla le compagne nel quarto finale (10 punti sui 15 totali di squadra) e dimostra di essere di assoluta pericolosità dalla distanza anche contro la difesa ben schierata. In doppia cifra anche Sophie Brunner, con 10 punti (2/5 da due, 2/4 dall’arco), 4 rimbalzi, 2 assist, 3 recuperate e 13 di valutazione. Giuditta Nicolodi chiude con 8 punti, 8 rimbalzi, 7 assist e 15 di valutazione; Ilaria Panzera con 8 punti, 3 rimbalzi, 4 assist, 4 recuperate e 13 di valutazione.

 

Sesto rimane a 8 punti e scende dalla settima alla ottava posizione, superata da Lucca (8 punti), vincente nella trasferta di Napoli e avanti rispetto all’Allianz a causa del primo scontro diretto. Battipaglia sale a 4 punti (pari a Torino e Vigarano). La prossima domenica le ragazze di coach Zanotti ospiteranno l’imbattuta capolista Venezia, vincente contro San Martino dopo una gara molto equilibrata. Ecco gli altri risultati della nona giornata del campionato: Venezia – San Martino di Lupari 62-58; Napoli – Lucca 73-82; Schio – Empoli 106-62; Torino – Ragusa 48-77; Vigarano – Broni 58-75.

 

A questo link il tabellino completo della partita.

 

COACH ZANOTTI – “Battipaglia ha meritato di vincere, dopo essere stata in vantaggio per tutta la partita. Abbiamo difeso molto male, con poca attenzione e un po’ di superficialità. Abbiamo subìto un eccessivo numero di penetrazioni e siamo state poco attente sulle collaborazioni difensive. In fase d’attacco abbiamo speso troppe energie e abbiamo prodotto un gioco a volte poco ordinato. Tra le avversarie, hanno giocato bene soprattutto Brown e Simon, che abbiamo sofferto per tutto lo scontro. Trimboli ci ha punito con un 5/5 da due e con alcune penetrazioni nell’area, da noi non ben presidiata”.

 

CRONACA – Dopo le prime battute che vedono protagoniste Handy e Trimboli da un lato e Brooque Williams, Verona e Nicolodi dall’altro, Battipaglia prende il largo con un 13-4 scavato dalla coppia di americane Brown e Simon. Ercoli e Williams (da tre) provano a risollevare le rossonere, ma Brown in 55’’ segna una tripla e un canestro da due per il +12.

 

Dopo la bomba di Handy Battipaglia si spegne e subisce la rimonta delle sestesi, guidate prima da Panzera (5 punti consecutivi), poi da Arturi (4 consecutivi) e infine da Barberis, che segna la tripla del ritrovato -2 (16-2 Allianz Geas in 5’). Prima della pausa lunga, Barberis e Panzera vanno ancora a segno, ma rispondono Cremona (4 punti in 35’’) e Trimboli (2/2 ai liberi).

 

Brown, Simon e Handy collaborano per un totale di 13 punti in 4’30’’ e a nulla servono i colpi di classe di Loyd, rientrata dopo cinque settimane di stop per problemi muscolari, e di Brunner, che appoggia alla tabella un difficile tiro di mancino fuori equilibrio. Con 5’20’’ da giocare Loyd segna una bomba; poco dopo Brooque Williams trova 2 prima con un floater da centro area, poi in penetrazione, imitata poi da Loyd; Brunner dai 6,75 e Nicolodi con un jumper dal limite del pitturato fanno bordone: 13-4 Allianz e -2. Williams fa centro dalla distanza, ma Trimboli segna 4 punti.

 

Brown e Handy riportano le campane a +8; Brunner, Brooque Williams ed Ercoli realizzano canestri fino al -2. Lo scontro procede equilibrato: a El Habbab risponde Williams, ai 4 punti di Simon rispondono la tripla di Williams (subito al rientro dal time-out a 1’50’’ dalla sirena) e l’1/2 a gioco fermo di Nicolodi (69-67). Simon e Brown vanno per due volte in lunetta e non sbagliano mai, siglando il +6; Brooque Williams trova il bersaglio dalla distanza per il -3 a 40’’ dal termine. Brunner è abile a scippare Brown sul palleggio, ma la sua tripla non va a segno. Simon fa 1/2 ai liberi e con 18’’ da giocare intercetta il passaggio di Brooque Williams. Per 10’’ Battipaglia fa ben circolare la palla facendo scorrere il tempo: il finale 2/2 di Brown su fallo di Williams archivia definitivamente la pratica sul 76-70.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi