Allianz Geas, domenica (ore 19, in diretta su Sportitalia, canale 60 del digitale terrestre) a Empoli per raddrizzare il percorso

La partita in diretta Tv su Sportitalia. Zanotti: “Dobbiamo essere aggressive per l’intera gara. Speriamo che questo incontro ci dia l’energia che aspettiamo”.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 26 ottobre 2018

Nella quarta giornata di serie A1 l’Allianz Geas scenderà sul parquet di Empoli, l’altra squadra neopromossa dalla categoria cadetta. Le sestesi e le toscane sono le uniche due squadre a zero punti in classifica. In queste prime tre partite (contro Ragusa, Broni e Vigarano), la svedese Kalis Loyd ha tenuto medie di 17 punti, 7,3 rimbalzi e 1,7 assist. Sophie Brunner, altro innesto dell’estate, viaggia a 8,3 punti, 5,7 rimbalzi, 4 assist e 2,3 palle recuperate. Le prestazioni delle sestesi sono state fortemente condizionate dall’eccessivo numero di errori al tiro (35% dal campo contro Ragusa, 37% a Broni, 35% contro Vigarano). Per le rossonere quella di domenica è l’occasione per rifarsi dopo il non brillante inizio di stagione.

 

Le ragazze di coach Alessio Cioni hanno chiuso la scorsa stagione in testa alla classifica del girone Sud di A2, con 26 vinte e 2 perse, staccando di 6 punti dalla seconda Andros Basket Palermo. Nelle tre gare di questo ottobre, le toscane hanno perso nel derby (giocato durante l’Open Day di Torino) con Lucca (75-67), in casa contro Napoli (71-76) e a San Martino di Lupari (80-56). Il roster delle empolesi è composto in gran parte di giocatrici provenienti dall’ottima stagione di A2. Fanno parte di questo solido nucleo la guardia di 175 cm del 1990 Francesca Rosellini (lo scorso anno 8 punti e 2,7 rimbalzi), l’esterna di 171 cm del 1986 Nadia Calamai (7,7 punti, 3,3 rimbalzi e 2,6 assist nell’ultimo anno in A2), la play di 176 cm del 1997 Elisa Chiabotto (l’anno scorso 7,8 punti, 2,7 rimbalzi, 1,8 assist), l’ala-centro della Repubblica Ceca di 186 cm classe 1989 Klara Pochobradska, che in A2 ha chiuso a 13 punti, 5,2 rimbalzi, 17,8 di valutazione e che nelle tre partite di A1 ha messo a referto 5,7 punti, 6,7 rimbalzi e 2,7 assist (contro Lucca 13 punti, 3 rimbalzi e 5 assist), la guardia di 171 cm del ’96 Alice Lucchesini, in A2 con 4,7 punti e 1,8 rimbalzi, l’ala lituana ma di passaporto italiano di 190 cm classe ’90 Gabriele Narviciute (l’anno scorso 10,1 punti, 8,8 rimbalzi, 2,5 assist, mentre questa stagione 6,7 punti, 7 rimbalzi e 3 assist), la guardia di 175 cm nata nel 1990 Greta Brunelli, che l’anno scorso ha corso a 13,5 punti, 3,4 rimbalzi, 2,1 assist e che in A1 sta producendo 10,3 punti e 2,3 assist (contro Lucca 9 punti e 3 assist, contro Napoli 13 punti e 4 assist, contro San Martino 9 punti). Durante la pausa estiva, la società toscana ha acquisito il centro Usa di 194 cm del 1995 Erin Elizabeth Mathias, proveniente dal quadriennio Ncaa con Duke e che in queste prime tre partite in Italia ha messo a referto 10,7 punti, 8,7 rimbalzi e 1,7 assist (contro Lucca 14 punti, 9 rimbalzi, 2 assist e 21 di valutazione, contro Napoli doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi, conditi con 2 assist e 20 di valutazione). È statunitense anche l’altro acquisto dell’estate, l’esterna di 185 cm nata nel ’95 Aliyah Simeon Huland El, proveniente dalla Virginia University, con la quale nella stagione da senior ha chiuso a 10 punti di media), che nelle prime prove del campionato di A1 ha prodotto 14,7 punti, 1,3 assist e 1,3 palle rubate (contro Lucca 15 punti e 4 assist, contro San Martino 23 punti e 2 steals). Ultimo innesto, proveniente da Castelnuovo in A2 e vecchia conoscenza di Sesto (con cui ha giocato la stagione 2015-16 in A1), è Tayara Maria Madonna, esterna di 170 cm del 1991, che nella serie cadetta aveva fatto registrare 15,2 punti, 5,1 rimbalzi e 3,1 assist e che nel ritorno nella massima categoria sta mettendo a segno 7,7 punti, con 2,6 rimbalzi e 1,7 assist (contro Napoli 15 punti, 2 rimbalzi, 3 assist).

 

Ricordiamo che sarà possibile seguire l’incontro di domenica in diretta tv alle 19 su Sportitalia.

 

COACH ZANOTTI – “Quella di domenica sarà per noi una trasferta tosta. Dobbiamo giocare uno scontro intenso. Empoli predilige un gioco aggressivo sia in attacco che in difesa: dovremo essere di riflesso aggressive anche noi per tutta la gara. Abbiamo lavorato per cambiare il trend difensivo, sia a livello individuale che collettivo. Le pedine più pericolose delle toscane sono la pivot Mathias, capace di far male sia dentro l’area sia fuori, l’ala piccola Huland El, assai abile da tre punti, il solido centro Pochobradska, molto costante nel rendimento, la play Madonna, indispensabile per i loro giochi, l’agonista Brunelli e la forte Narviciute. Nella metà campo offensiva dovremo fare una partita solida dal punto di vista mentale, evitando di perdere un eccessivo numero di palloni che consentano alle avversarie di correre in campo aperto. In difesa il nostro compito sarà quello di mettere a posto le cose, specialmente rispetto alle scorse uscite. Aspettiamo una partita che ci dia energia e speriamo che sia questa”.

 

 

GIUDITTA NICOLODI – “Quella contro Empoli sarà di sicuro una partita dall’alto tasso di difficoltà. Dovremo cambiare atteggiamento rispetto alle uscite precedenti ed entrare in campo determinate fin dai primi istanti: non possiamo permetterci cali di concentrazione. Empoli è una squadra alla nostra portata: entrambe vogliamo i primi due punti della stagione e quindi dovremo lottare ancora di più per conseguire il risultato”.

 

“Ci aspetta una partita impegnativa – dichiara Nazareno Lombardi, assistente di coach Zanotti sulla panchina sestese –: sia noi che le avversarie vogliamo sbloccarci e ottenere il primo successo. Giocheremo su un campo difficile: il clima lì è di quelli veri. Empoli ha mantenuto parte del gruppo della promozione dalla A2 e ha poi inserito elementi di indubbia qualità. Il quintetto, composto da Madonna, Brunelli, Huland El, Mathias e Pochobradska, è molto competitivo. La caratteristica che è più emersa in queste prime battute è sicuramente la loro pericolosità dall’arco: tirano senza esitare e dovremo prestare particolare attenzione a questo aspetto. Sarà per noi necessario produrre degli attacchi aggressivi e continuare a farlo lungo tutti i 24’’ di ogni azione. In questo modo potremo contemporaneamente trovare le migliori occasioni di tiro e costringere le toscane a faticare in difesa. Dovremo attaccare con continuità, nonostante i loro repentini cambi tra diverse tipologie di difesa”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi