ALLIANZ AL FIANCO DI GEAS BASKET: DALL’ACCORDO TRA DUE NUMERI UNO NASCE ALLIANZ GEAS

MILANO, 27 giugno 2018

Un matrimonio da sogno in una cornice da brivido. Il nuovo main sponsor del Geas Basket, l’Allianz, si annuncia a Milano, al 47˚ piano della Torre Allianz, l’edificio più alto d’Italia per numero di piani, progettato dall’archistar giapponese Arata Isozaki e quartier generale italiano della società leader mondiale nel settore assicurativo-finanziario. Dalla collaborazione su base triennale tra Allianz e Geas Basket, nasce così Allianz Geas. Alla conferenza stampa di ufficializzazione dell’intesa, era naturalmente presente il Direttore Generale di Allianz Italia S.p.A., Maurizio Devescovi, padrone di casa, insieme al presidente del Geas Basket Filippo Penati e alle giocatrici, accompagnate da coach Cinzia Zanotti e dallo staff. “Raramente due marchi così importanti – dichiara in esordio il giornalista Giorgio Pomponi, conduttore dell’evento – si sono uniti in una partnership lunga, duratura e forte”. A fare da sfondo alla cerimonia, il nuovo logo della squadra, che unisce i tradizionali colori e la grafica del club con il nome prestigioso di Allianz.

 

Il primo a prendere la parola è il dottor Devescovi, che sottolinea la galoppata trionfale delle giocatrici rossonere nell’ultima stagione, quella della promozione, nonostante la partenza ad ostacoli per le gravi difficoltà economiche della società: “Siamo felici di poter dare un contributo a questa squadra. Il loro percorso vincente tra mille difficoltà ha attirato definitivamente la nostra attenzione. L’appartenenza del Geas al mondo dello sport femminile inoltre è un’ulteriore attrattiva per Allianz, da sempre molto attenta ai valori della diversity aziendale”.

 

Il microfono passa al Presidente Penati: “Sono commosso e riconoscente per quanto sta accadendo: sono presidente solo da un anno e devo soprattutto ringraziare tante persone che hanno lavorato prima di me e stanno continuando a farlo. Ringrazio tutte le ragazze, Cinzia Zanotti e lo staff, capaci di stare in cima alla classifica dalla prima all’ultima giornata di campionato; ringrazio la polisportiva Geas, che ci è sempre vicina; ringrazio il benefattore che desidera mantenere l’anonimato e che ci ha sostenuto nel momento peggiore; ringrazio tutti gli altri sponsor che hanno riconfermato il loro sostegno. Un grazie particolare va naturalmente ad Allianz: questa è più di una semplice partnership, poiché tra noi e loro c’è anche una comunanza di valori. Il fare squadra è parte dello spirito che contraddistingue entrambe. Il Geas Basket ha una grande storia alle spalle: sono sicuro che l’Allianz Geas avrà un futuro luminosissimo. Intanto ci impegniamo tutti a non sfigurare”.

 

Subito dopo il momento cerimoniale della firma del contratto, di durata triennale e che prevede un impegno economico di Allianz di circa 500 mila euro, un suggestivo filmato ha proposto al numeroso pubblico presente, fatto di tanti giornalisti e addetti ai lavori, le imprese delle rossonere del passato, fino all’ultima stagione e all’accordo col gigante assicurativo-finanziario. È toccato poi a Cinzia Zanotti ricordare le sue radici rossonere: “Da giocatrice sono nata al Geas, prima di partire nel mio personale ‘giro d’Italia’. In questi ultimi anni siamo stati un po’ dei funamboli: in equilibrio precario sopra una fune, dalla quale cercavamo di non cadere. Eppure il club non ha mai smesso di produrre talenti da nazionale, come Martina Crippa e Cecilia Zandalasini, perché ha sempre dato risalto al settore giovanile, che per noi resta fondamentale. Nel roster di A1 siamo riusciti a mantenere sei giocatrici che hanno vissuto l’ultima promozione, la maggior parte delle quali nate da noi: non abbiamo intenzione di snaturare la nostra identità. Un sentito grazie ad Allianz: essere qui oggi in questa location di prestigio sembra un sogno. Con questo marchio sulle maglie è come se la corda su cui corriamo si sia fatta molto più larga…”. Una Giulia Arturi visibilmente emozionata, capitana e playmaker del Geas, in rossonero da 18 anni, ha aggiunto il personale ricordo delle fatiche spese dalla società sportiva sestese negli ultimi anni: “Al Geas ho visto accadere tante magie ed essere qui oggi continua la serie. La nostra società emette un fluido positivo: daremo anche più del massimo per dimostrare la nostra riconoscenza ad Allianz. Siamo molto in alto questa mattina e non vogliamo scendere”.

 

Ha fatto a questo punto la sua comparsa anche la nuova maglia dell’Allianz Geas per la prossima stagione: un disegno accattivante, che richiama in modo moderno i colori sociali: il numero del prototipo è un beneaugurante “1” che è stato proposto ai flash dei fotografi da Zanotti, Penati, Devescovi e Arturi. È intervenuto a questo punto anche il sindaco di Sesto San Giovanni, graditissimo ospite, Roberto Di Stefano, che non ha fatto mancare la sua soddisfazione per l’importante accordo: “Siamo orgogliosi di queste ragazze e del loro percorso. Per il territorio, il Geas non è soltanto un punto di riferimento a livello sportivo, ma anche dal punto di vista sociale”. Il dottor Devescovi ha infine chiamato sul palco un personaggio chiave della sponsorizzazione: Mario Ghiacci, ex giocatore di serie A e poi dirigente di spicco nella nostra pallacanestro, nella quale ha coperto molti ruoli fra cui quello di presidente della Lega femminile e da ultimo la responsabilità di direttore generale dell’Alma Trieste, società maschile neo-promossa in A1. “Avevamo in mente di aiutare il Geas per la sua storia recente – racconta Devescovi – ma non sapevamo come fare concretamente: un colloquio con Ghiacci ha consentito di portare a termine il tutto”. E a sua volta Ghiacci stesso, rivolto alle ragazze chiarisce: “Le buone azioni prima o poi vengono ripagate. È’ stato proprio il vostro impegno a giocare gratis l’anno scorso a portarvi qui oggi”.

 

Infine, dopo la firma dei palloni, per le cestiste e pochi altri ospiti, c’è stato un extra concesso dal Direttore Devescovi: una visita alla terrazza del 50.o piano della Torre Allianz, dove, con una vista mozzafiato e in presenza di una riproduzione della Madonnina d’oro del Duomo di Milano, che viene tradizionalmente posta sull’edificio più alto della città, si è conclusa una mattinata “ai confini della realtà”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

 

A seguire, il comunicato stampa emesso da Allianz:

 

Allianz in campo a fianco di Geas Basket

 

  • La storica squadra femminile di pallacanestro di Sesto San Giovanni giocherà in A1 con il nuovo nome Allianz Geas Basket
  • Filippo Penati, Presidente Geas: “Per Geas Basket questo che si firma oggi è più che un accordo di sponsorship: è un incontro tra visioni e missioni che hanno molto in comune! Per noi competere significa correttezza e rispetto delle regole, impegno e costante miglioramento, rispetto per ognuno e, allo stesso tempo, esaltazione del lavoro di squadra. Tutte cose che ritroviamo nel modo di essere e agire di Allianz. Se Geas Basket ha una gloriosa storia alle spalle, Allianz Geas ne ha una altrettanto grande davanti, che cominciamo oggi a scrivere”
  • Maurizio Devescovi, Direttore Generale Allianz: “Siamo orgogliosi di poter supportare il Geas Basket, una squadra con una storia importante nella tradizione italiana della pallacanestro femminile, che ha saputo raggiungere nei tanti anni di attività risultati sportivi di primissimo livello. Questo è stato possibile grazie alla capacità della Società di attrarre, formare e fidelizzare atlete di alto livello sia sportivo che umano. Ed è proprio quest’ultimo aspetto che ci ha convinto a dare il nostro contributo a questa bella realtà, le cui atlete hanno dimostrato dedizione e attaccamento alla maglia, affrontando con sacrificio e determinazione le iniziali difficoltà della passata stagione, raggiungendo addirittura la promozione in A1”

 

 

Milano, 27 giugno 2018.  Allianz scende in campo a fianco del Geas Basket di Sesto San Giovanni, squadra femminile di pallacanestro tra le più blasonate nel panorama italiano.

L’annuncio dell’importante partnership è stato dato oggi a Milano, nel corso della conferenza stampa organizzata al 47° piano della Torre Allianz, cui hanno partecipato il Direttore Generale di Allianz S.p.A. Maurizio Devescovi e, in rappresentanza del club sportivo sestese, il Presidente Filippo Penati, la coach Cinzia Zanotti e Giulia Arturi, storico capitano della prima squadra, appena rientrata in serie A1.

In base al nuovo accordo triennale di sponsorship, Allianz affiancherà il club rossonero dando il nuovo nome Allianz Geas Basket alla prima squadra a partire dalla prossima stagione sportiva 2018/2019: è stato quindi presentato in anteprima alla stampa il nuovo logo, che mantiene i tradizionali colori del club, così come la grafica del marchio che ha accompagnato la storia sportiva di successo del Geas. Anche le divise di gioco saranno rinnovate per rappresentare la nuova partnership.

 

Filippo Penati, Presidente di Geas Basket, ha dichiarato: “Per Geas Basket questo che si firma oggi è più che un accordo di sponsorship: è un incontro tra visioni e missioni che hanno molto in comune! Per noi competere significa, prima di tutto, correttezza e rispetto delle regole, significa impegno e costante miglioramento, significa rispetto per ognuno e, allo stesso tempo, esaltazione del lavoro di squadra. Tutte cose che ritroviamo nel modo di essere e agire di Allianz. Con questa partnership vogliamo dare ai nostri tifosi, alle migliaia di ragazze che hanno indossato la maglia rossonera, per agonismo o solo per sana pratica sportiva e alle loro famiglie, un messaggio forte: quando c’è passione, determinazione e valori, ogni ostacolo può essere superato. E che il successo lo si raggiunge sempre insieme! Se Geas Basket ha una gloriosa storia alle spalle, Allianz Geas ne ha una altrettanto grande davanti, che cominciamo oggi a scrivere”.

Penati è stato Sindaco di Sesto San Giovanni, Presidente della Provincia di Milano ed è Presidente di Geas Basket dal maggio 2017, avendo preso il testimone da Mario Mazzoleni, patron per nove anni della gloriosa squadra femminile.

 

Maurizio Devescovi, Direttore Generale di Allianz S.p.A., ha affermato: “Ogni qual volta abbiniamo il brand Allianz a una società sportiva, ne valutiamo con attenzione il sistema valoriale che muove e ispira la società e i suoi atleti. Il Geas Basket è una squadra con una storia importante nella tradizione italiana della pallacanestro femminile. Assieme condividiamo valori e principi improntati a tenacia, determinazione, spirito di squadra, correttezza e lealtà verso gli avversari. Auspichiamo che la squadra possa disputare una stagione di successo e di consolidamento della presenza in A1, regalando emozioni ai tifosi geassini, ai tanti appassionati di basket e a chi si è interessato alla bella storia di vita che questa storica squadra incarna”.

 

Cinzia Zanotti, coach della squadra, ha sottolineato: “Affrontiamo questa nostra stagione in A1 non dimenticandoci della nostra identità. Con molta gioia siamo riusciti a confermare sei giocatrici della precedente stagione, molte delle quali di provenienza dal nostro settore giovanile. Sappiamo che sarà una stagione impegnativa, ma avremo dalla nostra parte la freschezza e l’entusiasmo di una squadra giovane che cercherà in primis di inserire al meglio le giocatrici nuove. La nostra forza è sempre stato lo spirito di squadra e deve essere un must anche il prossimo anno. La presenza al nostro fianco di un gruppo come Allianz ci darà maggior forza e serenità per affrontare la nostra nuova avventura”.

 

Giulia Arturi, capitano e playmaker, ha commentato: “Sono sempre stata orgogliosa di giocare a Sesto San Giovanni, una realtà unica per storia, tradizione, fascino: per questo non mi sono mai spostata da qui in 18 anni di carriera. Ma trovarsi oggi sulle maglie il nome Allianz Geas, noto in tutto il mondo, per noi giocatrici costituisce un favoloso pieno di fierezza e di onore. Non avete idea di cosa possa rappresentare in termini di spinta e di energia uno sponsor di questa fama. Siamo ansiose di potervelo dimostrare sul campo, dove vi sentiremo vicini: abbiamo un buon motivo per dare qualcosa più del massimo. Il nostro grazie, e parlo anche a nome delle compagne, è grande quanto questo straordinario grattacielo che ci ospita”.

 

Il Geas Basket di Sesto San Giovanni è una delle più importanti squadre di pallacanestro femminile italiane, con una lunga e gloriosa storia, iniziata nel 1955. Nel 1966 la prima promozione in serie A e, a seguire, la conquista di un palmares che ha fatto la storia del basket femminile: 2 Coppe Italia (una di A1 e una di A2), 8 scudetti tra il 1970 e il 1978 e, il 30 marzo 1978, è stata la prima squadra italiana a conquistare la Coppa dei Campioni contro lo Sparta Praga. Proprio quest’anno sono stati festeggiati i quarant’anni della storica vittoria conquistata da Mabel Bocchi, Rosi Bozzolo, playmaker e mamma di Giulia Arturi, e dalle altre campionesse (la formazione completa del Geas Campione d’Europa 1978: Mabel Bocchi, Rosi Bozzolo, Wanda Sandon, Lella Battistella, Cristina Tonelli, Dora Ciaccia, Marina Re, Giusy Fogliani, Daniela Cesati, Maria Baldini).

 

Con il rientro nella massima serie, che le compete per storia, tradizione e capacità, il Geas Basket ha annunciato il rafforzamento dell’organico con quattro arrivi e sei conferme in prima squadra: tra le nuove giocatrici, Sophie Brunner, statunitense, classe ’95, eletta miglior giocatrice della squadra Fixi Piramis Torino a fine campionato, e la svedese Kalis Loyd, nata nel 1989, reduce da un’annata in Francia con la maglia delle Flammes Carolo. In arrivo anche due azzurre: Giuditta Nicolodi, ala trentina del 1995, proveniente dalla Gesam Le Mura Lucca, e già capace di esordire in Nazionale. Da Torino, come Brunner, arriva Costanza Verona, palermitana classe 1999, già coinvolta nelle convocazioni della Nazionale Under 20. Sei le conferme nella rosa che ha vinto il campionato A2: oltre a Giulia Arturi, confermata alla guida della squadra cui è legata da sempre (18 anni consecutivi, dopo la storica presenza di mamma Rosi), Beatrice Barberis, Virginia Galbiati, Elisa Ercoli, Veronica Schieppati e la giovanissima Ilaria Panzera, classe 2002.

 

Il Geas Basket, oltre alla prima squadra, vanta un settore giovanile di grandissima tradizione, avendo conquistato negli anni ben 18 scudetti di categoria (record italiano), ed essendosi affermato come “miglior fornitore delle squadre azzurre: anche l’ultima star del nostro basket femminile, Cecilia Zandalasini, attualmente in America nella Wnba, è nata nel club rossonero. La Polisportiva Geas, presieduta da Antonio Nitto, ha circa 7.000 iscritti e aggrega atlete ed atleti in ben dodici discipline: oltre al basket, nuoto, pallanuoto, pallavolo, hockey su ghiaccio, atletica, arti marziali, ginnastica artistica, sci, calcio femminile, vela lago, vela mare, con una prevalenza al femminile.

 

L’impegno di Allianz nello sport

 

Allianz riconosce nei valori dello sport, quali lealtà, competizione, correttezza e spirito di squadra, l’ispirazione per il suo agire quotidiano e sostiene numerose iniziative e istituzioni in ambito sportivo.

 

  • Allianz Stadium Torino – Nel 2017 l’Allianz Stadium di Torino si è unito alla famiglia degli Allianz Stadium nel mondo, unico in Italia. In base all’accordo con le società Juventus Football Club e Lagardère Sports, Allianz ha acquisito i “naming rights” e ulteriori diritti di sponsorizzazione relativi alla struttura in cui la squadra bianconera sfida ogni anno i più blasonati club italiani ed internazionali, che ha assunto il nome Allianz Stadium per sei stagioni calcistiche, sino a fine giugno 2023. Nel mondo, la famiglia degli Allianz Stadium comprende l’Allianz Arena di Monaco (Germania), l’Allianz Stadium di Sydney (Australia), l’Allianz Park di Londra (Regno Unito), l’Allianz Riviera di Nizza (Francia), l’Allianz Parque di San Paolo (Brasile), l’Allianz Stadion di Vienna (Austria), l’Allianz Stadium di Torino (Italia) e l’Allianz Field di Saint Paul (Stati Uniti), in ordine di apparizione temporale sulla scena sportiva ed eventistica dal 2005 al 2018. Ogni anno, queste strutture attirano oltre 10 milioni di visitatori e tifosi e oltre 2,4 milioni di fan seguono le pagine Facebook di questi stadi. Allianz è già a livello globale il più grande partner in ambito assicurativo per i diritti legati a infrastrutture sportive e l’unico ad essere presente in tre continenti.
  • Allianz Cloud Milano – Allianz ha acquisito i “naming rights” e ulteriori diritti di sponsorizzazione del nuovo Palalido, storico palazzetto dello sport di Milano. La struttura, la cui ristrutturazione è in fase di completamento, ha una capienza massima di 5.347 spettatori ed è stata pensata con un approccio moderno e una vocazione polifunzionale: ospiterà un ampio ventaglio di attività anche extra sportive, come concerti, fiere, conferenze, manifestazioni e convention, mantenendo al centro la vocazione sportiva. Un impianto estremamente versatile e adatto alla pratica di numerose discipline, tra le quali il basket, la pallavolo, la pallamano, lo sport per disabili in palestra, il tennis, il tennis da tavolo, il paddle, la ginnastica artistica, ritmica e similari, lo sport da ring e le manifestazioni relative alla danza. L’accordo, siglato nel 2018 e valido per un periodo di 5 anni a partire dall’inaugurazione, prevede la ridenominazione della struttura in Allianz Cloud, un nome che richiama l’orientamento di Allianz verso l’innovazione e il digitale.
  • Alma Pallacanestro Trieste – Allianz è da anni a fianco della squadra di basket triestina Alma Pallacanestro Trieste 2004 e ha recentemente rafforzato il proprio impegno a fianco della squadra, ritornata in A1. La partnership, estesa a una durata pluriennale fino al 2020, si è concretizzata in numerose iniziative offerte al team sportivo e al suo pubblico in occasione dei match chiamati “Allianz Day”: nel 2017 è stato donato il nuovo parquet di gioco del palazzetto – pavimento hi-tech prodotto negli Stati Uniti e in uso ad alcune squadre dell’NBA – e nel 2018 l’Alma Arena, dove scende in campo la squadra triestina, è stata dotata di un avveniristico segnapunti e videowall, con quattro megaschermi – denominato Allianz Wall – che consente all’impianto sportivo di ospitare eventi della Nazionale e match internazionali di basket.
  • Allianz Dome Trieste – Allianz ha acquisito i “naming rights” e ulteriori diritti di sponsorizzazione dell’Alma Arena, il palazzetto dello sport triestino “casa” dell’Alma Pallacanestro Trieste. La struttura ha una capienza massima di circa 6.500 spettatori e nella stagione 2016/2017 è stato affidato in concessione dal Comune alla Pallacanestro Trieste; nel dicembre 2016 il principale sponsor della società lo ha ribattezzato Alma Arena avviando le attività di marketing e sponsorship necessarie ai progetti di sviluppo. A partire dall’agosto del 2018, la struttura viene rinominata Allianz Dome fino al 2023 e l’accordo consentirà di effettuare ulteriori investimenti nella struttura per renderla ancora più ospitale e adeguata.
  • Salomon Running Milano – Allianz sponsorizza dal 2015 la Salomon Running Milano, un percorso di gara che si snoda a settembre per le vie di Milano e che comprende anche una parziale salita all’interno della Torre Allianz, il grattacielo più alto d’Italia per numero di piani e nuovo quartier generale milanese del Gruppo. La competizione sportiva a cui prendono parte anche numerosi dipendenti, agenti Allianz e promotori Allianz Bank ha raggiunto nel 2017 una partecipazione complessiva di 4.000 iscritti.
  • Allianz Vertical Run – Nel 2018 è stata realizzata anche l’Allianz Vertical Run, che si è svolta il 27 maggio interamente all’interno della Torre Allianz, con la salita di oltre 1.000 gradini sino al 49° piano del grattacielo. La competizione – aperta alla partecipazione di dipendenti, agenti Allianz e promotori Allianz Bank – ha visto oltre 400 atleti sfidarsi nella prima edizione e la gara verrà ripetuta con cadenza annuale.
  • Allianz World Run – L’Allianz World Run è una corsa benefica riservata a dipendenti, agenti e promotori del Gruppo Allianz in tutto il mondo, i cui percorsi liberi vengono registrati da una app scaricata sullo smart-phone e successivamente aggregati. Le prime due edizioni della corsa hanno coinvolto oltre 20 mila persone che hanno coperto quasi 3 milioni di km, contribuendo così a donare 1,1 milioni di euro a SOS Children’s Villages sparsi in tutto il mondo. Grazie a questa corsa, Allianz detiene anche il record della maggior distanza cumulativamente percorsa da un’unica squadra in 90 giorni.
  • Formula E – Allianz è Official Partner dell’E-Prix di Formula E, il primo campionato di corse automobilistiche riservato alle vetture monoposto elettriche. Per la prima volta nell’aprile del 2018 il campionato è approdato in Italia, a Roma, con una gara in un circuito cittadino nel quartiere EUR. La partnership tra Allianz e Formula E è in linea con l’ambizione di Allianz di posizionarsi come partner di riferimento per soluzioni innovative che riguardino la mobilità sia di aziende che di privati.

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi