Finali nazionali Under 18: la favorita Venezia ferma il Geas. Ora gli spareggi: domani c’è Schio, terza del girone A

BATTIPAGLIA, 22 maggio 2018

Nell’ultima giornata delle partite di qualificazione il Geas cade contro la favorita Reyer Venezia, campione d’Italia degli ultimi due anni; fra le venete anche Madera, protagonista in A2 e più volte nelle 12 di A1. Le rossonere cominciano la sfida nel migliore dei modi, scendendo in campo con estrema determinazione e chiudendo il primo quarto in vantaggio. Poi reagiscono a un primo pesante break delle avversarie: 9-0 a favore dopo un 11-0 subìto. Nella ripresa, le geassine subiscono il predominio fisico delle avversarie, soprattutto sotto i due canestri. Tra terzo e quarto quarto, la Reyer, complice qualche disattenzione difensiva commessa da Sesto, riesce a prendere il largo. Nell’ultima frazione, molto equilibrata, le ragazze di coach Lo Storto non riescono a risalire, ottenendo la prima sconfitta nelle ultime sei gare (tre vittorie su tre nell’interzona di Borgo Pace e due successi alle finali, contro Ragusa e Vittuone).

 

Geas – Venezia 42-56 (12-10; 11-18; 6-14; 13-14). Geas: Ronchi 5, Rapetti 1, Damato, Panzera 4, Pellegrini 6, Grassia 2, Nespoli 6, Mariani 2, Merisio 7, Bonadeo 3, Fustinoni 4, Beltrami 2. All.: Lo Storto.

 

Domani alle 14.30, il Geas, secondo nel girone B, sfiderà Schio, terza classificata del girone A oggi vincente contro Stella Azzurra, negli spareggi valevoli per l’accesso alle fasi eliminatorie della manifestazione. Chi avrà la meglio approderà ai quarti di finale, in programma giovedì 24.

 

Ecco il commento di coach Lo Storto: “Determinante il gap di fisicità a vantaggio delle nostre avversarie. Dal punto di vista della determinazione, della cattiveria agonistica, dell’energia, non ho nulla da rimproverare alle ragazze: siamo riusciti a limitare le iniziative avversarie per buona parte della gara. Ci siamo distratti poche volte, ma quelle volte sono state fatali: Venezia è riuscita a segnare quei canestri coi quali hanno scavato il solco. Hanno segnato 56 punti, 32 dei quali da dentro il pitturato: questo dato spiega tutto. Domani affronteremo Schio, squadra che punta molto sul ‘penetra e scarica’ e sul pick and roll. In difesa, sono molto aggressive e puntano soprattutto su tre individualità: la playmaker, la guardia e la pivot. Faremo di tutto per guadagnarci un posto nelle fasi eliminatorie”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi