L’Under 18 è già proiettata alla finale nazionale di Battipaglia (20-26 maggio). Coach Lo Storto: “Saremo pronti”. Battuta anche Brindisi

BORGO PACE, 2 maggio 2018

Le Under 18, già qualificate come prime dell’Interzona alle finali nazionali dopo la seconda giornata, ottengono il successo anche nella terza e ininfluente partita contro Brindisi. Il Geas onora così il ruolo di favorito di questo raggruppamento, meritando sul campo il posto fra le 16 migliori squadre d’Italia. Un traguardo che per i colori rossoneri è felice consuetudine ma che rappresenta per qualsiasi vivaio motivo di orgoglio.

 

Contro le brindisine, il Geas riesce ad allungare già nel primo quarto, facendo girare rapidamente la palla e tenendo alta la concentrazione difensiva. Le geassine arginano molto bene gli uno contro uno, punto di forza delle pugliesi. Brindisi adotta difese a zona per tutti i 40’, alternando 1-3-1 a 3-2, ma Sesto riesce ad arrivare fino al +25.

 

Geas – Brindisi 54-32 (22-10; 12-4; 10-11; 10-7). Geas: Ronchi 9, Rapetti 8, Damato 3, Panzera 6, Bellini 2, Grassia 6, Nespoli 6, Mariani, Merisio 1, Bonadeo 7, Fustinoni 6, Beltrami. All.: Lo Storto.

 

Le finali nazionali si terranno a Battipaglia dal 20 al 26 maggio. La formula prevede 4 gironi da 4 squadre: le prime due gare serviranno a stabilire un ranking utile agli accoppiamenti per la terza gara, il quarto di finale. Tra le più attese, la Reyer Venezia-Mestre (vincitrice nella passata edizione), Marghera, Battipaglia, Costa Masnaga, lo stesso Geas, tutte qualificatesi come prime nei rispettivi Interzona. Ottimo risultato raggiunto dalle squadre lombarde, con 4 squadre alle finali: Geas, Costa, Bergamo e Vittuone.

 

Ecco il commento di coach Lo Storto: “Contro Brindisi, abbiamo mostrato una buona pallacanestro, efficace in attacco e tenace in difesa. La mossa-chiave è risultata quella di bloccare le iniziative individuali delle nostre avversarie. Una volta guadagnato un discreto vantaggio, siamo stati abili nel conservarlo. Siamo approdati a questa fase di post-season come favoriti, ma ciò non significa molto: è sempre necessario verificare dalle prestazioni sul campo, senza pregiudizi. Le tre squadre che abbiamo incontrato presentavano ottimi elementi e un buon livello di gioco. Posso ritenermi molto soddisfatto per l’atteggiamento delle ragazze in questi tre giorni: nelle due gare importanti (contro Faenza e Trieste, ndr), hanno saputo ben leggere le difese e il gioco delle avversarie. Ora ci aspetta l’impegno più importante, quello di Battipaglia: ci faremo trovare pronti”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi