IL GEAS BASKET TORNA IN A1 DOPO UNO SPLENDIDO CAMPIONATO E UNA STAGIONE STRAORDINARIA

  1. Grandi, anzi grandissime, le ragazze del Geas, in campo e fuori.

La stagione è iniziata con la gravissima crisi finanziaria della società e loro hanno voluto restare anche rinunciando ai loro compensi. Un grande gesto di generosità e di attaccamento ai colori del Geas basket.

Da quel gesto è seguita una cosa meravigliosa: un finanziatore, che vuole rimanere anonimo, ha elargito un importante contributo che ha coperto le spese della prima squadra e del settore giovanile.
A lui giunga, ancora una volta, la nostra infinita gratitudine e il nostro affetto.
Il Geas basket, grazie a quella donazione, ha scongiurato la sua scomparsa.

Subito dopo, altri amici e sponsors hanno fatto arrivare il loro sostegno al Geas basket. Anche a loro giunga la nostra sincera gratitudine.

In campo le ragazze Geas hanno dominato il campionato dalla prima all’ultima partita. Hanno superato momenti difficili e sfortunati per via degli infortuni grazie alla loro bravura e alla loro tenacia. Grazie, grazie e grazie ancora.

Grazie alla coach Cinzia Zanotti che ha condotto la squadra alla vittoria con grande sapienza e passione.
Grazie a Paolo Fassina, a Alessandro Minotti e a tutto lo staff per il loro prezioso lavoro.
Grazie a Maurizio Barberis, dirigente accompagnatore, che ha seguito la squadra con puntualità e grande disponibilità.
Grazie a Edy Cavallini, nuovo acquisto del Geas Basket, insuperabile general manager.

Grazie ai nostri tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno. A loro un arrivederci sempre più numerosi al prossimo campionato.

Anche la società ha fatto la sua parte avviando il risanamento dei conti. I risultati fin qui raggiunti sono soddisfacenti ma il percorso non è concluso. Se interrompessimo ora la via intrapresa che dovrà portare al pareggio di bilancio il rischio di chiusura del Geas basket tornerebbe ad essere reale.
Il proseguimento del risanamento dei conti rimane vitale. L’impegno che attende la società, a tutti i livelli, è quello di trovare le risorse per onorare la vittoria del campionato con la salita in A1 e, nel contempo, non interrompere il risanamento in corso.
Se ciò sarà possibile lo accerteremo a breve.
Oggi ciò che possiamo dire è che le prospettive positive non mancano.
Ciò che è certo, garantito, invece, è che non mancherà l’impegno “pancia a terra” di tutti per raggiungere l’obiettivo.

Se lo meritano le ragazze, se lo meritano i tifosi. Se lo merita la storia gloriosa del Geas Basket.

Filippo Penati
Presidente Geas basket

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi