GEAS PRONTO A RIPARTIRE: DOMENICA SFIDA D’ALTA CLASSIFICA A CREMA

Domenica (ore 18) il Geas tornerà in campo dopo la lunga pausa. Zanotti: “Niente disattenzioni e massima convinzione”.

SESTO SAN GIOVANNI, 17 novembre 2017

Dopo le due settimane di sosta – dovute all’impegno di coach Cinzia Zanotti come assistente di Marco Crespi sulla panchina della nazionale A durante le qualificazioni ad EuroBasket Women 2019 – la concentrazione del Geas torna alta per la gara di domenica contro la TecMar Crema, seconda in classifica a pari merito con Costamasnaga. Le rossonere cercheranno di tornare sull’onda positiva della prima parte del girone d’andata: sette vittorie su sette uscite e pole position in solitaria. Con in più una lieta novità: in settimana è stata ufficializzata la relazione di sponsorship per l’annata 2017-18 con la MultiMedica, importante brand della sanità. I quindici giorni di stop sono inoltre serviti alle sestesi per riprendersi dai molti infortuni patiti nella prima parte del campionato.

Crema, che popola l’alta classifica di A2 da anni e che due stagioni fa aveva sfiorato la promozione, nell’ultima pausa estiva ha cambiato pelle con importanti acquisti. Il primo cambio è avvenuto in panchina: dopo quattro anni di gestione Luca Visconti, ora il nuovo coach è Diego Sguaizer. Gli addii di Zagni (ora Geas), Picotti, Conti e Veinberga sono stati compensati dagli arrivi del playmaker Giulia Togliani, classe ’98 da Venezia, delle ali grandi/pivot Kristina Benic (croata classe ’88 dalla lunga esperienza in A1) e Alice Nori (nata nel 1993), entrambe reduci da un’ultima stagione a La Spezia nella massima serie. A questi nomi, si aggiunge quello di Francesca Parmesani, ala del 1998, riconfermata a Crema, dopo che era già quasi stato portato a termine il suo trasferimento a Lodi. Il record delle cremasche è di sei vittorie e una sconfitta, ottimo risultato ottenuto anche grazie alle prestazioni di Capoferri (14,3 ppg), Benic (10,6 ppg) e Nori (10,4 ppg e 8 rpg).

COACH ZANOTTI – “La speranza è di non trovarci fuori ritmo dopo questa pausa, ma so che in mia assenza le ragazze hanno lavorato molto bene con gli assistenti. Il mio esordio in nazionale è stata un’esperienza molto positiva. Sono stati dieci giorni intensissimi e appaganti, anche se poi il risultato è stato penalizzante (vittoria contro la Macedonia per 61-52, sconfitta contro la Croazia per 71-83, n. d. r.). Ma ora la testa è di nuovo tutta sul campionato. Ci aspettano due trasferte molto complicate, prima a Crema e poi a Vicenza. Dobbiamo presentarci con la massima concentrazione e determinazione per continuare la nostra striscia positiva. Nonostante i numerosi cambiamenti, Crema ha un’identità molto simile a quella che aveva in passato: cerca di arrivare il più rapidamente possibile alla conclusione. Bisogna provare a fermare la loro transizione. Solitamente tendono a tirare dopo uno o due passaggi, starà a noi condizionarle con la nostra difesa: è proprio da qui che dovremo partire”.

Appuntamento al Palazzetto Cremonesi di Crema, domenica alle 18.00, per riprendere da dove si era rimasti.

Fabiano Scarani – Ufficio stampa GEAS

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi