COMPATTE E PIENE DI VOGLIA: ROSSONERE OK A CREMA

Terzo posto nel “Pasquini”, battendo dopo un supplementare le padrone di casa. Sabato, eccellente resistenza al quotato San Martino di Lupari (A1)

SESTO SAN GIOVANNI, 25 settembre 2017

Il Geas torna da Crema con buone notizie. Il week end del tradizionale torneo Pasquini ha visto un’onorevolissima sconfitta contro una quotata avversaria di A1, San Martino di Lupari, in pieno assetto di guerra-campionato, a partire naturalmente dalle sue ottime straniere, e una bella e tirata vittoria nella finale del terzo posto contro le padroni di casa della Tecmar. Il tutto senza poter schierare l’infortunata Galbiati, nella scorsa stagione top scorer della squadra.

La parola a coach Zanotti: “Ho visto ottime cose, a partire dalla coesione e dalla compattezza del gruppo, che sono emerse come prime considerazioni lampanti. Abbiamo messo voglia ed energia. Contro San Martino abbiamo fatto due quarti perfetti, con tutte le scelte esatte in attacco e una difesa che ha visibilmente messo in difficoltà le avversarie. Contro Crema, l’elemento decisivo è stata la lucidità in cui abbiamo affrontato i momenti caldi della partita, soprattutto nel finale. Sono contento di tutte le ragazze, giovani comprese. Anche la condizione fisica è parsa in crescita. Dobbiamo lavorare ancora sulla fluidità di alcuni nostri movimenti d’attacco”.

La semifinale di sabato, contro le venete, che nelle ultime stagioni hanno saputo scalare le gerarchie della A1 e che avrebbero vinto la finale del torneo, battendo Broni all’indomani per 50-40, le rossonere hanno disputato un avvio di grande sostanza e personalità, prevalendo addirittura nel primo quarto e reggendo al ritorno delle avversarie nel secondo. Ampie rotazioni richieste da Zanotti, che impegna tutta la panchina e le giovani, con risultati ottimi. Il divario delle forze in campo si fa naturalmente evidente nel secondo tempo: troppo grande lo sbilancio soprattutto in chili e centimetri. Ma il Geas, sempre con un’ottima disposizione tecnica e mentale, ha il merito di evitare cedimenti clamorosi. Curiosità nella partita le espulsioni del tecnico Albignente e poco dopo della giocatrice Filippi, entrambi per atteggiamenti irriguardosi nei confronti degli arbitri.

Nella finale terzo-quarto posto di domenica, Crema (battuta sabato da Broni per 67-54) ha cominciato con buon piglio, dando vita ad un lungo testa a testa per i primi due quarti. Proprio nel finale della seconda frazione, Il Geas comincia un break che si amplia nel terzo periodo fino a raggiungere 10 punti di margine, però tutti risucchiati dalle avversarie nell’ultimo tempino, con una raffica di conclusioni dall’arco. Nell’emozionante tempo supplementare, prevalgono le idee chiare di Arturi (la più produttiva in termini di punti nel week end) e compagne.

I tabellini.
Fila San Martino – Geas 67-48  (12-16, 34-28, 53-39)
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 9, Mahoney 6, Filippi 5, Tonello, Amabiglia, Fassina 16, Bailey 11, Keys 12, Beraldo, Gianolla 8. All. Abignente.
GEAS BASKET: Schieppati 2, Arturi 18, Zagni, Galbiati ne, Pellegrini 2, Decortes 2, Gambarini 5, Panzera 5, Barberis 7, Grassia, Ercoli 7, Pusca. All. Zanotti.

TecMar Crema-Geas 57-61 d.t.s.  (13-12, 23-26, 34-44, 48-48)
Crema: Visigalli, Togliani 7, Capoferri 11, Benic 11, Nori 8, Caccialanza 10, Parmesani 2, Cerri 4, Rossi, Rizzi 4.
Geas: Schieppati 6, Arturi 16, Zagni 2, Gambarini 6, Barberis 12, Panzera 2, Decortes, Ercoli 15, Pusca 2.

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi